Fiat Professional sostiene i professionisti con dei mezzi diversi dal solito

Il 2020 ha messo a dura prova le piccole e medie imprese italiane. I lockdown hanno obbligato i lavoratori a interrompere le attività e a fermare i loro furgoni, perdendo così i contatti con i clienti abituali.

Fiat Professional, da sempre al fianco dei professionisti con i propri veicoli, ha scelto di aiutarli a trovare nuovi clienti sostenendoli in un modo nuovo.

Dalla sede torinese di Leo Burnett, guidata da Maurizio Spagnulo nasce “Professionisti come te”, la prima campagna promozionale integrata di Fiat Professional che, invece di promuovere i propri furgoni, promuove i propri clienti, dando loro una visibilità inaspettata.

In primo piano, infatti, ci sono proprio i lavoratori: con i loro volti, con le loro aziende, con i furgoni che li accompagnano ogni giorno e con i loro contatti. E, magari, potrete trovare il professionista che fa proprio al caso vostro.

La pianificazione media, curata da Starcom, ha previsto già nel mese di ottobre alcune pagine stampa con l’obiettivo di pubblicizzare il lavoro di veri professionisti in difficoltà e di aiutarli nel trovare nuovi clienti. Proseguirà, a partire dal 15 di dicembre, una pianificazione social su LinkedIn, Facebook e Instagram e su Youtube, a livello nazionale, con ulteriori attività geolocalizzate sulle aree di appartenenza dei professionisti per supportarli concretamente attraverso questa campagna.

Credits: 

Agenzia Leo Burnett

Executive Creative Director: Francesco Martini

Associate Creative Director: Michele Sartori

Art Director: Marcello Gaio Bondioli

Copywriter: Gian Luca De Martini

Account Director: Monica Castello

Chief Account Manager: Maurizio Battistel

Credits: Agenzia Media Starcom Italia

CEO: Boaz Rosenberg

Casa di Produzione: Oltrefargo

Executive Producer: Nicolò Dragoni, Federico Mazzola

Regia: Andrea Pecora

Dop: Leopoldo Caggiano

Fotografo: Davide De Martis

Head of TV dept Prodigious Torino: Riccardo Biancorosso

Junior TV producer Prodigious Torino: Marco Riccio

Art buyer Prodigious Torino: Sabrina Barra