Nuova campagna e nuovo logo per Pubblicità Progresso

Presentata oggi la nuova campagna 2020/2021 di Pubblicità Progresso dal titolo #primopasso.

Oltre agli spot relativi alla campagna, è stato svelato il nuovo logo di Pubblicità Progresso. 

Il Presidente Farinet ha dichiarato: “Siamo stati sempre al servizio della crescita civile e della coesione sociale del nostro Paese con campagne media che sono entrate nel cuore degli italiani. La nostra Fondazione ha, tra i soci promotori, tutti i principali protagonisti del mondo della comunicazione. E’ una Fondazione privata, apartitica, areligiosa e apolitica che agisce per il bene comune, senza fini di lucro. La nostra nuova piattaforma tematica (Ambiente, Anima e Arte) sta raccogliendo un grande consenso da parte delle più importanti istituzioni e imprese del nostro Paese. Colgo l’occasione per ringraziare Fondazione Cariplo per la collaborazione ed il contributo che ci hanno permesso di realizzare questa campagna”. 

Ha aggiunto il vicepresidente Giangi Milesi: “serve fiducia per la coesione sociale, dice il Capo dello Stato. Le relazioni basate sulla logica del dono sono formidabili vettori di fiducia. La nostra campagna punta, perciò, a contrastare la caduta dei sentimenti più solidali promuovendo, con un tono di voce delicato, comportamenti ispirati alla solidarietà ed alla fratellanza”. 

Matteo Lucchi ha dichiarato: “Gli eventi del 2020 hanno contribuito a velocizzare una serie di fenomeni già in atto, estremizzando una situazione già caratterizzata da forti tensioni sociali e disuguaglianze economiche: una società sempre più allungata, dove coesistono una minoranza di popolazione benestante e nuovi segmenti sociali, individui istruiti e dotati di buona capacità critica, con conseguente pretesa di partecipazione e di orizzontalità. Individui di un sistema che deve prevedere l’inclusione e la coesione. In questo contesto, la ricerca sociale rappresenta uno strumento fondamentale per aiutare a comprendere i bisogni inascoltati dei segmenti di popolazione più in difficoltà e aiutare Istituzioni, Aziende e privati cittadini a dare il proprio contributo per ridurre le distanze sociali.” 

“Sono sempre più convinto che sia compito e dovere di un’associazione dire cose giuste, di senso e di valore; che sia compito e dovere dare spazio a quei temi, spesso difficili, che rispecchiano però i tempi in cui viviamo, mai così difficili e incerti. E non si tratta solo di dire cose, si tratta, soprattutto, di comunicarle bene. Mi piace pensare che il vero progresso passi attraverso l’azione dei singoli che, uniti su temi comuni, possono generare valore. Questa campagna racchiude tutto questo e siamo orgogliosi che UNA sia parte di questo progetto” dichiara Emanuele Nenna, Presidente UNA.