E’ nato “Momwhile”, il magazine di old news per le neomamme professioniste

In occasione della settimana dedicata alle donne, che è iniziata con una giornata fondamentale come quella contro la violenza sulle donne, TBWA\Italia celebra la figura femminile in uno dei suoi ruoli più importanti: quello di mamma. È nato “Momwhile”, il primo magazine che l’agenzia dedica alle neomamme professioniste che rientrano in agenzia dopo la lunga assenza per la maternità.

“Momwhile” è l’idea, pratica e concreta, che l’agenzia ha avuto per celebrare una categoria di donne che nel Belpaese trova ancora muri e silenzi: le professioniste che scelgono di diventare anche mamme. 

“Momwhile” è la prima rivista a numero unico, ideata e scritta appositamente per la mamma che rientra al lavoro, per aggiornarla su tutto quello che è successo mentre non c’era: le campagne che hanno visto la luce durante la sua assenza, le novità della vita di agenzia, chi è arrivato di nuovo, un po’ di gossip… insomma, tutto quello che può aiutarla a farla sentire meno disorientata. Un giornale scritto per intero dalla penna dei colleghi, con leggerezza e ironia.

Il primo numero di “Momwhile” è stato già stampato e spedito a casa della neomamma, una settimana prima del suo rientro, così da aiutarla ad avere un ritorno al lavoro morbido e accogliente. All’interno della rivista ha trovato anche una serie di risposte concrete alla reale difficoltà di conciliare il suo nuovo ruolo di mamma con quello di professionista. 

In un Paese in cui sempre più o fai la mamma o ti costruisci una carriera, TBWA\Italia va in controtendenza, perché la Disruption® non è solo un processo strategico volto a superare le convenzioni. È un modo di agire per lasciarsi quelle convenzioni alle spalle.

L’iniziativa italiana fa parte di una serie di attività che il Network TBWA promuove e incoraggia al proprio interno per combattere la diversità di genere. 

Hanno lavorato al progetto, Paola Buble, art director supervisor e Francesca De Sisto, senior copywriter, sotto la supervisione di Mirco Pagano, direttore creativo della sede di Roma. Nicola Lampugnani, chief creative officer. – seguono credit completi – 

Un ringraziamento speciale a tutti i creativi, gli account e non solo, della sede di Roma, che hanno partecipato alla realizzazione della rivista.

CREDITS

Agency: TBWA\Italia

Chief Creative Officer: Nicola Lampugnani

Direttore Generale sede di Roma: Fabrizia Marchi

Creative Director sede di Roma: Mirco Pagano

Creative team: Paola Buble, Francesca De Sisto

Producer: Barbara Salaroli

Controllo produzione stampa: Loredana Zavaglia

Produzione stampa: Francesco Lovascio, Massimiliano Pignani

Casa di produzione: Think Cattleya

Casa di produzione audio: Suoni

Special thanks a tutti i dipendenti di TBWA\Roma, diventati redazione della rivista.