Klaus Davi fuori dal Consiglio Comunale di Reggio Calabria

di Mario Modica

La Commissione elettorale dopo un primo comunicato ha fatto retromarcia 

Klaus Davi

 Klaus Davi è fuori dal consiglio comunale di Reggio Calabria dove si è votato qualche giorno fa per il nuovo sindaco. Una tornata che ha visto confermato  l’uscente Giuseppe  Falcomatà. Il colpo di scena si è consumato nella notte fra martedì e mercoledì di questa settimana dopo uno spoglio monstre  durato tre settimane.

Secondo quanto  siamo in grado di ricostruire, fino a martedì i loquaci membri della  Commissione elettorale  di Reggio Calabria  guidata dal magistrato  reggino Giuseppe Campagna  avevano  rassicurato informalmente  lo staff di Davi sul fatto che sarebbe entrato nel consiglio comunale . Tra martedi e la giornata di ieri il misterioso cambio di rotta.

Una svolta talmente clamorosa – ovviamente qualora fosse confermata dai dati ufficiali –    che Campagna ieri ha precisato   dicendo a una emittente locale RTV   ‘ ‘che i dati diffusi da alcuni giornali non sono esatti e ci saranno delle sorprese ma non siamo stati noi a diffonderli’.Ma questi dati cui fa riferimento Campagna sono stati diffusi, secondo alcune agenzie di stampa.,  dalla stessa commissione presieduta dal magistrato  poiché negli archivi delle agenzie di  risulta  una dichiarazione attribuita al presidente della commissione  che annuncia ‘ufficialmente’ (cosi è scritto nel testo delle agenzie ) l’entrata in consiglio del massmediologo.

L’agenzia  è stata diffusa a tutti i giornali il 25 settembre 2020 alle ore 15.17. Molti  siti  giornalistici locali  da il “Dispaccio” al ‘Reggino’, da ‘Reggio Tv’ a ‘Citynow’  titolavano nel pomeriggio del 25 settembre che Klaus Davi sarebbe entrato in consiglio .A parlarne sono state diffusamente anche testate di spessore nazionale come Il ‘Corriere della Sera’, ‘Tg Com 24’ e  ‘ItaliaOggi’. L’autorevole quotidiano ‘Gazzetta del Sud’ arriva a sparare  il 26 settembre la notizia addirittura  in prima pagina nell’edizione regionale. Dopo 24 ore dalla sua diffusione  e, si presume data la levatura e le ottime fonti del foglio calabrese , dopo una attenta verifica. Ora, sembra di capire, la clamorosa   marcia indietro.