HarperCollins Italia e Storielibere avvicinano il mondo del libro e mondo del podcast

720

La casa editrice HarperCollins e la piattaforma di podcast Storielibere annunciano un innovativo progetto congiunto, che ha l’obiettivo di creare un ponte tra due universi narrativi paralleli incentrati sulla parola: quello del libro, dalla tradizione secolare, e quello del podcast, che entra solo nel 2008 come neologismo nel Vocabolario Treccani ma rappresenta un fenomeno in vertiginosa ascesa, in Italia e nel mondo.

La collaborazione tra le due realtà prevede la pubblicazione iniziale di quattro titoli legati ai podcast di maggior successo della piattaforma Storielibere, ma anche l’impegno a costruire ex novo progetti che trovino un doppio sbocco narrativo, pensati sin dal principio per un percorso integrato tra lettura e ascolto.
Con questa nuova linea editoriale, Harper Collins intende sviluppare con Storielibere un progetto crossmediale, in cui, in questa prima fase, la narrazione del podcast trova una nuova dimensione nella parola scritta, si adatta alla pagina e si espande, per raggiungere nuovi pubblici.
Lo scambio tra i due mondi promette di essere biunivoco: avvicinare i lettori a una forma di racconto nuova e allo stesso tempo antichissima (la tradizione orale) e permettere agli affezionati ascoltatori di podcast di continuare il loro viaggio attraverso la carta stampata.

Questa partnership va a interpretare un’esponenziale ascesa del fenomeno podcast. Nel 2019 il settore ha registrato un incremento del +16% raggiungendo i 12,1 milioni di ascoltatori in Italia. Si tratta inoltre di uno dei settori che ha registrato un notevole balzo in avanti nel periodo di lockdown. Nei primi 2 mesi di clausura gli ascolti sono cresciuti del +35%.

Storielibere, nata a maggio 2018, si è affermata come azienda indipendente, leader nella generazione di serie podcast originali nel mercato italiano e due anni dopo, a giugno 2020, Storielibere ha superato i 4 milioni e mezzo di download dei suoi episodi.

HarperCollins Italia, presente sul mercato italiano da soli 4 anni, si è distinta nel panorama competitivo per la velocità di crescita del fatturato grazie alla sua capacità di pubblicare con successo sia nuove voci che grandi autori già affermati, forte anche della sua appartenenza al gruppo HarperCollins Publishers, il secondo gruppo editoriale al mondo, che già da diversi anni sta sviluppando numerosi progetti legati al mondo del podcast.

I primi due titoli di questo progetto arrivano in libreria il 3 settembre e sono dedicati a due dei podcast di maggiore successo di Storielibere, F***ing genius di Massimo Temporelli e Il gorilla ce l’ha piccolo di Vincenzo Venuto.

F***ing genius, con 15 episodi on line e oltre 500.000 ascolti è stato per 365 giorni all’anno al vertice della classifica scienze dei podcast italiani e può contare su una community di oltre 35.000 visitatori della pagina dedicata.

Il Gorilla ce l’ha piccolo, con 12 episodi on line e oltre 300.000 ascolti è un long seller sempre presente ai vertici delle classifiche dei podcast italiani e può contare su una community di oltre 25.000 visitatori della pagina dedicata.

I fan del podcast troveranno nei libri nuovi approfondimenti, dettagli e prospettive. Il libro Il gorilla ce l’ha piccolo è inoltre arricchito da illustrazioni inedite realizzate da Nicoletta Pucci.
I lettori invece avranno modo di scoprire lo stile inconfondibile degli autori, e grazie ai QR code presenti nei volumi saranno indirizzati direttamente all’ascolto del podcast: per alcuni di loro sarà un primo accesso a una nuova forma di intrattenimento, facilitato da un mezzo per loro familiare ossia il libro.

Massimo Temporelli è un fisico e da vent’anni si occupa della diffusione della cultura scientifica e tecnologica e dell’innovazione. Nel libro e nell’omonimo podcast F***ing genius racconta con rispetto, irriverenza e tanto divertimento i geni che hanno cambiato la storia. Da Marie Curie a Steve Jobs, da Leonardo da Vinci a Ada Lovelace, passando per Albert Einstein, Nikola Tesla e i “ragazzi di via Panisperna”, Temporelli approfondisce le vite di queste persone fuori dal comune e allo stesso tempo analizza le similitudini tra le loro esperienze.

Vincenzo Venuto è un biologo con un dottorato di ricerca in scienze naturalistiche e ambientali, autore e conduttore televisivo. Il gorilla ce l’ha piccolo parte dall’assunto che l’evoluzione non selezioni i più adatti a sopravvivere, ma i più adatti a riprodursi. La sessualità ha infatti un ruolo centrale nella sopravvivenza e nell’evoluzione della specie. Attraverso il racconto dei comportamenti sessuali degli animali, Venuto racconta le specificità di un animale che ci interessa molto da vicino, l’uomo, approfondendo temi come la differenza tra femmine e maschi, i meccanismi del corteggiamento, il concetto di famiglia, la maternità, la paternità, il tradimento.

A inizio 2021 verrà pubblicato il terzo titolo della collana, Bestiario Politico del filosofo Gianluca Briguglia, storia della politica tra mito e realtà per capire meglio il mondo di oggi, e a seguire Favolosa Economia di Luciano Canova, che si prefigge di raccontare l’economia come una scienza meno “triste” di quello che vorrebbe l’immaginario comune, spiegando i suoi meccanismi attraverso le fiabe e le favole di ogni tempo.

Questi primi quattro titoli fanno della divulgazione di materie complesse e importanti (etologia e antropologia, fisica e chimica, filosofia politica, economia) il loro punto di forza: intrattenere, approfondire, stupire e far riflettere sono infatti le parole chiave alla base di questo progetto.

Laura Donnini, amministratore delegato e publisher di HarperCollins Italia, ha commentato: “Sono molto felice di questa collaborazione, unica nel panorama internazionale tra un editore di libri e un editore di podcast, perché risponde al bisogno crescente di contaminazione tra forme diverse di fruizione dei contenuti permettendoci di raggiungere un pubblico nuovo, giovane e nativo digitale. L’innovazione e la sperimentazione sono componenti essenziali del DNA della nostra casa editrice che ha trovato in Storielibere il partner ideale per un progetto cross-mediale a 365 gradi”.

Rossana De Michele, amministratore delegato di Storielibere, ha dichiarato: “Esprimo anche io la mia viva felicità per questa collaborazione con HarperCollins. Questo accordo è un unicum in Italia e rappresenta il primo esempio di convergenza industriale tra il settore editoriale tradizionale e quello dei podcast. La fruizione di questo tipo di contenuti audio, nel nostro caso narrativo e al contempo divulgativo, aiuta a trascorrere il tempo, perché intrattiene dando la sensazione di venire utilizzato anche per approfondire.
Le prime due serie che diventeranno libri, F***ing Genius di Massimo Temporelli e il Gorilla ce l’ha piccolo di Vincenzo Venuto, sono due delle nostre serie di maggiore successo e rappresentano pienamente questo modello di intrattenimento narrativo.
La recente esperienza del lockdown ci sta insegnando che l’agilità propria del mezzo, la sua adattabilità a qualunque situazione, è favorevole non solo agli ascoltatori ma anche a chi sente un’urgenza comunicativa, dandogli la possibilità di raggiungere molte persone con facilità e senza rinunciare alla complessità del proprio contenuto.”

Sabrina Annoni, direttore editoriale di HarperCollins Italia, ha aggiunto: “Questo progetto ci permette di sperimentare una nuova forma di creazione di contenuti che prende in considerazione diversi aspetti della fruizione, la voce e la parola scritta, che finora sono stati considerati distanti e, a volte, in antitesi.
Da un punto di vista editoriale è entusiasmante avere l’opportunità di lavorare a questa formula innovativa, perché rappresenta un arricchimento su un duplice fronte: da un lato amplia l’esperienza del lettore e ascoltatore, che ritrova i temi che lo appassionano su mezzi diversi, e dall’altro permette agli autori di avere a disposizione una gamma ancora più ampia di possibilità per esprimere la propria creatività e raggiungere il proprio pubblico.”

Carlo Carabba, responsabile editoriale della saggistica e narrativa italiane di HarperCollins Italia, ha commentato: “Lo scambio costante tra forme diverse di narrazione e arte è uno dei fenomeni più rilevanti e fecondi degli ultimi venti anni di industria culturale, con la creazione di grandi saghe che si sviluppavano in opere diverse, libri, film, fumetti, serie televisive, videogiochi, contenuti che spesso nascevano da un’unica fonte ma erano tutti diversi e si rafforzavano gli uni con gli altri. Adesso il crescente e meritato successo dei podcast apre un nuovo meraviglioso campo di esplorazione. Siamo felici di partire con quattro titoli che sanno appassionare divulgando, e non vediamo l’ora di coinvolgere nuovi autori in questa esperienza crossmediale, innovando, sperimentando e divertendoci nel farlo.”