Conrad Fritzsch Head Global Chief Trasformation Officer di Publicis Emil

351

Publicis Groupe annuncia che Conrad Fritzsch, in precedenza Head of Digital Agency Model & Data Activation di Daimler, assume il ruolo di Global Chief Transformation Officer di Publicis Emil, agenzia Power of One di Daimler. Nel suo ruolo Conrad guiderà l’adozione e la scalabilità del nuovo modello di agenzia per trasformare Daimler da produttore di auto a leader nel digital automotive, focalizzandosi nello specifico sui seguenti obiettivi:

Conrad Fritzsch

– Scalare il modello in modo da integrare tutte le unità di business.

– Ampliare l’area geografica per includere tutte le regioni, in particolare Germania, Stati Uniti e Cina.

– Guidare il modello dei connected hub e i metodi di lavoro a livello globale.

– Sviluppare un modello lavorativo e culturale globale per accelerare la trasformazione.

Conrad inoltre supporterà Publicis Groupe nel produrre, predisporre e rendere scalabile il modello Power Of One per altri clienti.

Negli ultimi quattro anni Conrad ha svolto un ruolo importante nel processo di marketing e digital transformation di Mercedes-Benz e in particolare dal 2018, anno in cui in seguito a una importante gara Daimler ha incaricato Publicis Groupe. Successivamente al pitch, Conrad ha guidato la realizzazione del nuovo modello di agenzia in collaborazione con Publicis Emil, estendendolo in 40 mercati e trasformando il modo di utilizzare i dati in Daimler per coinvolgere, emozionare e conquistare la fedeltà dei clienti.

L’esperienza di Conrad si è sviluppata nel corso di una carriera e di una vita interessante. In quanto berlinese dell’Est prima della caduta del Muro, la sua esperienza nella trasformazione è iniziata presto. Nel 1993 ha fondato un’agenzia specializzata nella comunicazione per le persone nella Germania dell’Est che necessitava di una pubblicità mirata, personalizzata per veicolare prodotti e campagne dall’Ovest. In seguito, è stato fondatore dell’emittente televisiva musicale online tape.tv, per poi fare ingresso in Daimler nel 2016 con il compito di creare la “Digital House” portando Daimler a essere leader nel digital automotive. Sotto la sua leadership è nata la “Digital House”, rimuovendo i silos nei dipartimenti fondamentali dell’organizzazione per creare un hub integrato con sedi a Stoccarda, Berlino e in Portogallo. La “Digital House” porta alla creazione di nuove e importanti capability ed è un elemento chiave nell’abilitare e guidare i sistemi di vendita digitali e di customer engagement.

Justin Billingsley, Global CMO di Publicis Groupe e Presidente di Publicis Emil, ha commentato: “Conrad è un vero e proprio motore del cambiamento e la sua partnership è stata fondamentale per consentire la rapida implementazione e il successo del modello di agenzia creato per Mercedes Benz. Il successo del modello non è unilaterale, ci vuole un cambiamento per entrambi i partner per creare un team, senza confini o silos, dedicato a una visione unica: nello specifico, realizzare la trasformazione digitale di Mercedes-Benz. La nomina di Conrad rientra nella prossima fase naturale di trasformazione per Mercedes-Benz e sono felice che collaborerà con noi in modo ancora più stretto”.

Conrad Fritzsch, Global Chief Transformation Officer di Publicis Emil, ha commentato: “La trasformazione è una missione culturale. Il cambiamento culturale è fondamentale e negli ultimi anni il mio obiettivo è stato quello di guidare questo cambiamento in Mercedes-Benz attraverso l’unificazione dei processi globali e delle regioni, l’eliminazione dei silos e la sfida ai modi di pensare tradizionali. In questo modo agevoliamo la trasformazione globale del marketing, un mondo nuovo e connesso in cui Mercedes-Benz può prendere decisioni migliori attraverso i dati, con una maggiore coerenza, efficienza ed efficacia. Il nostro obiettivo è quello di permettere a Mercedes-Benz di connettersi con i clienti a livello globale, offrendo storie ed esperienze di grande impatto, guidate dai dati e messe in connessione dalla tecnologia, per influenzare i cuori e le menti a livello globale”.