Terremoto a Reggio Calabria, pubblicate le intercettazioni fra Palamara e altri giudici , critiche dei PM  anche a Gratteri per una intervista  “E’ matto”

2422

di Mario Modica Un vero e proprio tsunami sta investendo la Procura di Reggio Calabria e tutta la magistratura calabrese . Un giovane giornalista reggino, Claudio Cordova, mette a segno uno scoop mettendo nell angolo testate come La Repubblica, Corriere e la Stampa che pure possono contare su corrispondenti locali

LUCA PALAMARA MAGISTRATO

In queste ore sul sito del giornalista escono clamorose intercettazioni fra Luca Palamara e i magistrati della Procura reggina. Un fuoco di fila di insulti e di giudizi ingenerosi snocciolati dai giudici sui propri colleghi dove non mancano considerazioni critiche anche su pm in prima linea  come Nicola Gratteri,  Gaetano Paci, ma anche Federico Cafiero de Raho “è come tutti i napoletani” si legge in un’intercettazione. Citazioni anche per Dino Petralia, nominato   a capo del Dap dal ministro Bonafede  del quale Cordova riporta alcuni giudizi critici sui colleghi. Dal giudice Tommasina Cotroneo, il presidente della Corte d’Appello di Reggio Calabria, Luciano Gerardis, viene definito “vigliacco e ipocrita”. Mentre per il procuratore capo di Reggio Calabria, Giovanni Bombardieri, quelle dette dal collega Nicola Gratteri in un’intervista sarebbero “le solite cazzate”.

Rivalità, rancori, veri e propri asti che avranno sicuramente conseguenze ora che la compatibilità ambientale fra giudici appare seriamente compromessa.Lo scoop è stato ripreso stamattina dal Quotidiano del sud, che però sceglie curiosamente di pubblicare solo un parte del copioso materiale riguardante le critica di Palamara a Nicola Gratteri espresse in un chat col procuratore Capo Bombardieri.

Ma il silenzio degli organi di stampa nazionali non potrà durare a lungo poiché i giudizi espressi dai vari pm sui propri colleghi rendono palesemente incompatibili ambientalmente alcune figure. E Il Csm, già pericolante per la cattiva gestione della vicenda Palamara, dovrà rapidamente battere un colpo  Cordova, che annuncia nuove rivelazioni, ha vinto il prestigioso premio “Letizia Leviti” creato dai giornalisti di Sky all’indomani della morte per tumore dell’inviata del network di Murdoch nonché il premio Paolo Borsellino .