Myrna Soto entra in Forcepoint

Forcepoint nomina Myrna Soto Chief Strategy and Trust Officer Forcepoint.  Con l’introduzione in Forcepoint di questo nuovo e innovativo ruolo aziendale, Soto avrà il compito di sviluppare la visione strategica e tecnologica di Forcepoint, di sviluppare i programmi aziendali per la protezione degli utenti e di gestire i dati critici e l’IP sia all’interno dell’azienda che per migliaia di clienti Forcepoint in tutto il mondo. In qualità di Chief Strategy and Trust Officer, sarà anche a capo dello sviluppo e dell’attuazione di iniziative strategiche che contribuiscano ad affermare Forcepoint in qualità di leader del settore per la protezione degli utenti e dei dati e come partner affidabile nel campo della sicurezza informatica a livello globale. Sarà, inoltre, parte integrante del Consiglio di sicurezza di Forcepoint.

Myrna Soto

Myrna Soto è una “veterana” nel campo della sicurezza e della tecnologia dell’informazione: ha, infatti, ricoperto nel corso della sua lunga carriera diversi ruoli di leadership in molte delle più importanti aziende del settore, portando così in Forcepoint oltre 25 anni di esperienza. Grazie alle competenze maturate come business leader e sicurezza trasformazionale all’interno di alcune delle più note aziende di Fortune 500, tra cui American Express, Comcast e MGM Resorts, Soto sarà un partner indispensabile e strategico per tutti i clienti che desiderano innovare le proprie tecnologie di sicurezza basate su cloud, per proteggere la forza lavoro in qualsiasi luogo. Collaborerà, inoltre, in modo interfunzionale, con i team IT e di ingegneria in qualità di pathfinder e modern problem solving. In tale veste, aiuterà i team a concepire, sviluppare ed eseguire programmi che accelerino la digital transformation dei clienti, tramite moderne architetture di sicurezza che ottimizzano la protezione di tutte le attività di business.

Myrna Soto arriva in Forcepoint del pluripremiato Service Provider Digital Hands, dove ha ricoperto la carica di Chief Operating Officer. In questo ruolo svolgeva il compito chiave di garantire il primo round di finanziamento di capitale e nella costruzione di un team di leadership di livello mondiale. Inoltre, sempre in Digital Hands, ha ricoperto il ruolo di senior business leader per Security Operations, Service Delivery, Sales, Customer Success, Marketing e HR. Prima di Digital Hands, è stata partner di ForgePoint Capital (ex Trident Capital Cybersecurity) e un membro del ForgePoint Capital Investment Team, all’interno del quale si è concentrata esclusivamente sull’investimento in società di sicurezza informatica.

Per quasi un decennio è stata Corporate SVP e Global Chief Information Security Officer (GCISO) per Comcast Corporation. In questo ruolo, ha guidato la gestione dei rischi di sicurezza e tecnologia per il segmento enterprise responsabile della compatibilità delle iniziative di sicurezza con i programmi e gli obiettivi aziendali attraverso le 54 linee di business all’interno del portafoglio Comcast per garantire che le risorse e le tecnologie informatiche fossero protette in tutta la società a livello globale. Ha anche ricoperto ruoli di leadership in moltissime società tra cui MGM Resorts International (ex MGM MIRAGE), American Express, Royal Caribbean Cruise Line, Norwegian Cruise Lines e Kemper Insurance.

Myrna Soto fa anche parte dei consigli di amministrazione di CMS Energy / Consumers Energy (NYSE: CMS), Spirit Airlines (NYSE: SAVE) e Popular Inc., che opera con Banco Popolare e Popular Bank (NASDAQ: BPOP). Ed è riconosciuta come Governance e Board Leadership Fellow dalla National Association of Corp Director.
“Non c’è mai stato prima d’ora un’attenzione così forte da parte delle aziende verso la cybersecurity. A causa degli attuali eventi globali, infatti, le aziende hanno dovuto correre ai ripari per garantire la massima protezione ai propri utenti ed estendere il perimetro di sicurezza, in quanto è definitivamente crollato il confine tra casa e ufficio”, ha affermato Soto e continua: “Un approccio di successo implica che le aziende pensino a quali dati possiedono e valutino attentamente in che modo la compromissione di questi dati potrebbe rappresentare una minaccia materiale per i clienti e per la loro attività. Oggi, è cruciale per le imprese predisporre un piano formativo per affrontare i rischi legati a tali minacce. Forcepoint offre alle aziende e alle agenzie governative un innovativo modello di sicurezza che pone al centro la costante di ogni equazione di sicurezza: gli utenti che interagiscono con i dati. Non vedo l’ora di poter dare il mio contributo nello sviluppo della visione di sicurezza cloud-first dell’azienda e innovare nuovi programmi e servizi – come Forcepoint Advantage che cambia le regole per i modelli di licenze di sicurezza – che rivoluzioneranno la cybersecurity nei prossimi cinque anni “.