Home Marketing “Conto Aperto” un’idea di Kasanova per chi è in difficoltà economica

“Conto Aperto” un’idea di Kasanova per chi è in difficoltà economica

C’era una volta il libretto di consumo. E c’è ancora.Si chiama Conto Aperto, ovvero “il nuovo modo di comprare”. Kasanova, azienda italiana leader nel commercio di casalinghi e arredi per la casa, ha ideato questa modalità di acquisto come “atto di fiducia nei confronti di chi è in difficoltà economiche, in questo periodo così complicato”, sostiene Maurizio Ghidelli, amministratore delegato dell’azienda. Conto Aperto è un’iniziativa avviata il 18 maggio da Kasanova Spa, riguardante tutti i negozi, sia diretti che in affiliazione, di tutti i brand (Kasanova, Kasanova+, La Casa sull’Albero, L’Outlet del Kasalingo, Co.Import).

Come funziona – “Kasanova ha molti clienti – afferma Ghidelli – ovvero, cento milioni di ingressi annui per un totale di 20 milioni di scontrini, dati che confermano la fiducia conferita al nostro brand. In un momento così difficile è proprio sulla fiducia che abbiamo basato la nostra nuova iniziativa, ovvero Conto aperto”. 

Il cliente, all’interno dei negozi, troverà alcuni prodotti “Conto Aperto” – un elenco è subito a disposizione del cliente ove può trovare pentole, piatti, bicchieri, elettrodomestici e via dicendo – che potrà portarsi immediatamente a casa lasciando solo l’acconto indicato sul cartellino. E per il saldo c’è tempo fino al 31 dicembre 2020. Nel frattempo il cliente ha la possibilità di raggiungere soglie di spesa che danno diritto a percentuali di extra sconto sul saldo fino al 30%. In alternativa, potrà scegliere di utilizzare l’importo dell’extra sconto per effettuare un ulteriore acquisto a propria scelta su tutti gli articoli fino a 1000 euro. Tutti i prodotti del negozio concorrono al raggiungimento delle soglie di extra sconto: “Il cliente verrà da Kasanova per fare la spesa, se così vogliamo dire – spiega sempre l’amministratore delegato –, in quanto ha a disposizione negozi di fiducia ove può accumulare acquisti e raggiungere così sconti vantaggiosi”. 

I prodotti Conto Aperto cambieranno nel corso dell’anno, con un aggiornamento in funzione anche della stagionalità.  Infine, ricordiamo che tutti i prodotti dell’intero assortimento concorrono al raggiungimento delle soglie per ottenere gli extra sconti. 

Uno sguardo al passato Conto Aperto ha un pay off significativo: “E paghi come una volta”. “Diciamo pure – osserva Ghidelli – che lasci giù da pagare, come si suol dire”. 

Nel dopo guerra, quando il denaro scarseggiava, i negozianti facevano credito ai propri clienti con un libretto di consumo, un vero e proprio atto di fiducia nei confronti del cliente. Nel libretto venivano annotati i vari acquisti e i versamenti effettuati nel tempo, per ammortizzare via via la spesa. “Conto Aperto si basa sullo stesso principio, perché a volte proprio dal passato scaturiscono idee innovative, con opportuni aggiornamenti – spiega Ghidelli -, e questa formula può svolgere un’importante funzione sociale. Questa è la rivincita del localismo, del cliente che ha piacere a recarsi in negozio, anche per scambiare quattro chiacchiere, per socializzare, per sentirsi parte di una comunità. E ci guadagniamo tutti, sotto ogni punto di vista, sia ben chiaro”.