Un grande evento alla nascita della Visual Radiolina TV

481

di Claudio Astorri www.astorri.it

La nascita di una Visual Radio può essere l’occasione di una grande celebrazione. C’è una emittente Radio/TV che è nata Il 1° maggio, in piena Fase 1 dell’emergenza sanitaria, con un evento di 5 ore e 33 minuti e con il contributo live di 71 artisti. E’ RADIOLINA TV…

Il fatto che il televisore sia il terzo device di ascolto Radiofonico dopo l’autoradio e l’apparecchio radio è un fatto che le evidenze della ricerca ufficiale TER 2019 hanno confermato e rafforzato. La Radio dal televisore precede nelle modalità di ascolto la somma delle fruizioni dal web di smartphone, tablet e computer. Non poco. Nella prima fase del lock-down da Covid-19 il vantaggio in casa della ricezione dal televisore non risulta cambiata nella priorità.

Un numero che pesa. Ogni giorno 5.172.000 individui in Italia fruiscono della Radio anche dal televisore. Il successo di questa modalità è l’esempio più evidente della resilienza del mezzo. Per i quattro quinti dell’ascolto da TV si tratta di Visual Radio, la Radio accompagnata da immagini, rispetto alla minoranza di un quinto dell’emissione che è solo audio. Le Visual Radio di maggior riscontro? Sono quelle “Live & Sync”, in diretta e sincrone al palinsesto dell’emittente.

RADIOLINA, la prima emittente della Sardegna

RADIOLINA è l’emittente storica e numero 1 della Sardegna. E’ parte del gruppo de l’Unione Sarda, un rilevante agglomerato multi-mediale che oltre ad includere l’omonimo e primo quotidiano locale raccoglie anche Videolina, leader nella televisione sull’isola. Le attività digitali sono rilevanti, il sito de L’Unione Sarda e la app L’Unione Digital. E’ attiva anche l’organizzazione di eventi musicali e di spettacolo. Più che un semplice gruppo è la somma di eccellenze mediatiche al servizio del pubblico e degli utenti della Sardegna.

I dati di RADIOLINA in TER 2019 sono eloquenti. Rispetto al 2018 l’incremento è del +7% nell’ascolto settimanale, del +23% in quello giornaliero e del +40% nei quarti d’ora sulle 24 ore. Si tratta di grandi riscontri che si devono a Francesca Basti, amministratore delegato, Raffaele Masili, station manager, a un project design sul mondo giovane, coraggioso e innovativo, e a uno staff di personalità e professionisti affiatati e in grande crescita.

La nascita della Visual Radio “Live & Sync” in piena emergenza sanitaria

Il fatto che nasca una Visual Radio “Live & Sync” è già una notizia di per sé. Il fatto che ciò sia accaduto nel pieno della emergenza sanitaria la rende particolarmente significativa. L’esordio di RADIOLINA TV sul canale 110 del DTT è del 1° maggio, ancora nel pieno della fase 1 del lock-down. E’ una risposta molto orgogliosa, molto tenace, voglio dire molto sarda, in totale contro-tendenza a tutte le difficoltà della “nuova normalità” che hanno investito anche l’isola.

Ecco lo station manager Raffaele Masili in una registrazione da collezione, una delle rarissime volte in cui appare, la prima su RADIOLINA TV. In soli 30 secondi introduce la nascita della Visual Radio “Live & Sync” di RADIOLINA.

Un grande evento, una grande festa on-air per celebrare RADIOLINA TV

Si è trattato di uno spettacolo di 5 ore e 33 minuti, un Concertone del Primo Maggio con distanziamento fisico ma con massima vicinanza, sia ideale che territoriale. Sono ben 71 gli artisti, gli organizzatori e i disc-jockeys rigorosamente sardi che hanno partecipato in diretta da casa e con mezzi semplici. Essi hanno offerto il loro contributo artistico e partecipativo in modo per la nascita di RADIOLINA TV.

Tra essi spiccano Paolo Fresu, Bianca Atzei, Valerio Scanu, Luna Melis e i Tazenda. Tutti hanno espresso i loro auguri al nuovo canale di RADIOLINA e sostenuto la raccolta di fondi per gli ospedali della Sardegna #lunionefalaforza. Tutti da casa loro, tutti con predisposizioni tecniche appena sufficienti, tutti lieti di far parte di un evento celebrativo fortemente sentito sull’isola.

Il nome dell’evento di apertura di RADIOLINA TV è stato #iorestoacasalive. I conduttori da parte dell’emittente sono stati Lele Casini e Paola Pilia, Cristian Asara, Giuseppe Valdes e Carlotta Coco, Giulia Salis e Luca Carcassi, tutti ora divenuti tali anche in video. Per loro è stato un battesimo per RADIOLINA TV alla massima intensità. Una grande festa di musica, di Radio, di televisione e di Sardegna.

E’ un comprensibile orgoglio quello che in conclusione esprime Francesca Basti, amministratore delegato di RADIOLINA e ora anche di RADIOLINA TV:

“Si tratta di una tappa importante nella nostra storia, non un traguardo, ma una evoluzione. Grazie all’entusiasmo del nostro team e grazie all’appoggio fondamentale dell’Editore e del Gruppo Editoriale L’Unione Sarda. Un sostegno che non è mai mancato, sempre pronto a nuove sfide e innovazioni”.