Il nuovo spot Scavolini racconta piccole e grandi emozioni

Da oggi è on air la campagna realizzata da Scavolini che vede al centro della narrazione la casa che racconta l’intensità di ciò che le persone stanno vivendo in questo particolare periodo.

In un momento così difficile, l’Azienda sceglie di essere vicina alla gente e valorizzare gli affetti e le relazioni attraverso un contenuto di comunicazione intimo, coinvolgente e inclusivo. Un progetto che si inserisce in un percorso di ripartenza che ha come obiettivo la volontà di connettere ancora di più il brand e i suoi valori ai bisogni del Paese e della comunità.

Il desiderio di Scavolini è quello di impiegare – come sempre è stato nella sua storia – tutti i mezzi a disposizione per dialogare con il proprio pubblico e per guardare al futuro. Lo spot mostra quindi diverse situazioni con momenti di condivisione di persone e famiglie ripresi in frammenti di vita reale.

La voce che accompagna le scene apre così: “Tutto si stava fermando e hai dovuto fermarti anche tu. Hai scoperto che è bello condividere, ma è faticoso coabitare; che si può essere lontani da vicino e vicini senza nemmeno toccarsi.” La necessità di stare a casa rappresentata come un momento prezioso da vivere per recuperare un rapporto di amore con i luoghi che abitiamo ogni giorno: c’è la coppia con il bimbo neonato, la famiglia con i figli più grandi e una ragazza single, ognuno con i propri pensieri e le proprie emozioni, di gioia e di dolore, vissute nella propria quotidianità.

Il messaggio si sposta poi verso la visione del futuro prossimo, un futuro sognato al di fuori della casa vissuta come sicurezza che protegge e difende chi la abita; il luogo in cui si è scoperto che “i piaceri più grandi, spesso, sono quelli più semplici” e con la consapevolezza che “non può esistere un mondo lì fuori senza la tua casa.. dentro”.

Nel voler rispettare le normative di distanziamento sociale, sono stati coinvolti tre giovani registi che hanno ripreso il loro quotidiano direttamente nelle proprie case e anche il lavoro di shooting, montaggio e post produzione è stato gestito da remoto. Il tappeto musicale scelto è l’arrangiamento al pianoforte del famoso brano di Ron “Non abbiamo bisogno di parole”, edizioni Warner Chappell Music Italia. Un pensiero che rappresenta la forza dell’amore capace di far superare ogni ostacolo.

Commenta Fabiana Scavolini, Amministratore Delegato di Scavolini: “Da sempre al centro del nostro modo di operare ci sono infatti le persone e il loro benessere. Non sappiamo ancora dove questo momento ci porterà e come trasformerà la nostra società, ma sicuramente ci ha fatto capire l’importanza della casa, che ci ha protetti e che è stata la nostra sicurezza. E nella casa la convivenza obbligata di questi giorni ci ha insegnato a stare vicini in modi e tempi a cui non eravamo abituati, mettendo in luce fragilità e risorse, ma anche la nostra incredibile intraprendenza e forza nel combattere questa nuova condizione e superare la crisi.Sarà quindi necessario nel futuro guardare alla progettazione dei contesti abitativi con una nuova sensibilità.”

La campagna è nata dall’idea creativa dell’Agenzia Pubblicitaria Komma e pianificata da FC Media dal 5 maggio sulle principali emittenti: RAI, Mediaset, SKY e LA7. Sarà inoltre affiancata da una campagna sui social.

Credits

Agenzia Pubblicitaria > Komma

Direzione > Fabrizio Chessa

Copy Writer > Caterina Di Noto

Art Director > Paola Ferri 

Centro Media > Fc Media

Casa di Produzione > VaVa Film

Registi > Andrea Vavassori, Fabio Giagnoni, Valerio Musilli

Dop > Cristiano Casone

Montaggio/Color Grading/Post Produzione video > Andrea Vavassori

Post Produzione audio > Atorn

Musica > “Non abbiamo bisogno di parole” – Ron – Warner Chappell Music ed.

Arrangiamento ed esecuzione > Giovanni Ghioldi