Dueruote Tg lancia un appello ai motociclisti: “Stiamo a casa, il semaforo tornerà presto verde”

Piloti, giornalisti, manager: Dueruote (Editoriale Domus) dà voce al mondo della moto in Italia e con un’edizione speciale del Dueruote Tg lancia un appello corale a tutti i motociclisti: “stiamo a casa, il semaforo tornerà presto verde”.

Sono giorni difficili e sappiamo quanto questa situazione di emergenza abbia modificato anche le abitudini di chi per lavoro o per passione si muove in moto. Ma dobbiamo viverlo come un pit-stop non previsto, come quando buchi una gomma. È fondamentale seguire i protocolli, reagire con intelligenza ma soprattutto stare a casa. Abbiamo deciso di unire le tantissime e autorevoli testimonianze ricevute perché il messaggio sia più forte e arrivi più lontano” spiega Cristian Lancellotti, direttore di Dueruote.

Protagonisti insieme a lui dell’edizione speciale del Dueruote TG, rubrica settimanale visibile su tutti canali digitali del brand, sono Claudio De Angeli (Scrambler Ducati), Salvo Pennisi (Pirelli), Sergio Vicarelli (Kawasaki), Guido Meda (Sky), Giuseppe Andreani (Andreani Group), Diego Sgarbati (Tucano Urbano), Andrea Colombi (Yamaha), Enrico Pellegrino (MV Agusta), Gianfranco Nanni (Askoll), Enrico Bessolo (Suzuki), Fabrizio Azzalin (Sherco World Enduro Team), Tommaso Telaro (KTM), William Armuzzi (Honda) e Giacomo Agostini (pilota): tutti insieme, ciascuno dalla propria casa, ribadiscono l’importanza di fermarsi.

Un appello – di cui Dueruote si fa portavoce – ad agire con grande responsabilità nel rispetto di tutti, in particolare dei medici e infermieri che negli ospedali sono impegnati giorno e notte a combattere un’emergenza senza precedenti e che riguarda l’intero Paese.