Nora Pfeiffer Milano sostiene i negozi costretti a chiudere

Nora Pfeiffer, azienda produttrice di bijoux e accessori moda con il marchio Nora Pfeiffer Milano, attua una campagna senza precedenti per sostenere i punti vendita mettendo a frutto le possibilità che la multicanalità offre. In tempi di Coronavirus gli esercizi commerciali sono costretti a chiudere temporaneamente con il conseguente arresto delle vendite.

L’azienda milanese offre la possibilità a tutti i negozi, con un apposito codice loro attribuito, di vendere ai propri clienti i prodotti Nora Pfeiffer Milano direttamente sul sito e-commerce dell’azienda www.norapfeiffer.com. Il negoziante, sugli acquisti fatti dai propri clienti, riceverà dalla società una remunerazione in merce oppure in denaro, a sua scelta.

Inoltre, per incentivare le vendite in questo momento di incertezza, il cliente finale che acquista sul sito www.norapfeiffer.com riceve un prodotto (bracciale) in omaggio.

La comunicazione del codice negozio, utile al cliente finale per ottenere l’omaggio, viene fatta dagli stessi commercianti tramite i propri social network. 

Si tratta di una pratica etica e solidale verso tutto il comparto del commercio al dettaglio che ha la possibilità di generare fatturato pur con l’esercizio commerciale chiuso e senza che quest’ultimo debba disporre dei prodotti.

Enzo Primo Agosta

Enzo Primo Agosta, AD di Nora Pfeiffer: “I negozi sono vitali per noi e crediamo fortemente nella multicanalità. Per questo, in una situazione come quella attuale, abbiamo immediatamente pensato di mettere in campo tutte le azioni possibili per sostenere i punti vendita fisici, mettendo loro a disposizione il nostro e-commerce aziendale e la nostra logistica. Il punto vendita, infatti, non deve neppure fare magazzino poiché l’ordine effettuato dal cliente finale, grazie all’intermediazione del negozio, viene ricevuto direttamente da noi in azienda e spedito al privato senza costi aggiuntivi, né per il punto vendita, né per il privato stesso. 

Ci auguriamo che, questo nostro impegno nel sostenere gli esercizi commerciali attraverso una incentivazione delle vendite, possa essere un aiuto concreto agli esercenti in un momento difficile ma in cui è necessaria la ferma volontà di andare avanti, con la massima determinazione e fiducia”.