Home Pubblicità “Built to resist” il claim della nuova campagna 2020 di Eastpak

“Built to resist” il claim della nuova campagna 2020 di Eastpak

In una situazione come quella attuale, in cui ci ritroviamo a fronteggiare un’emergenza su scala nazionale, rimanere uniti e resistere alle difficoltà è diventato un atteggiamento fondamentale per non abbatterci.  La stessa attitudine è quella perseguita da Eastpak, che lancia la nuova campagna 2020 “BUILT TO RESIST” con l’obiettivo di sostenere i singoli atti di resilienza a tutto ciò che di negativo invade le nostre esistenze: resistenza al giudizio, alla conformità, alla frenesia, ai confini e alle sedentarietà.

Fin dalle sue origini, Eastpak con i suoi modelli di borse e valigie durevoli si rivolge a tutte quelle persone che non hanno paura di affrontare le sfide quotidiane e che vogliono fare la differenza. Il brand ha ridefinito le regole della mobilità urbana e ispirato una resistenza positiva lungo il percorso della vita per abbattere i confini e superare i limiti. 

Eastpak è “BUILT TO RESIST” a qualsiasi sfida della vita, per esprimere individualità e ispirare resistenza positiva. Il target nel quale si rispecchia sono i gruppi e persone che si battono per ciò che è giusto, che lottano duramente per un cambiamento positivo e si esprimono a favore di inclusione e diversità. 

Eastpak è BUILT TO RESIST per chi sa “RESISTERE AI GIUDIZI” in un epoca oppressa dagli stereotipi, “RESISTERE ALLA CONFORMITÀ” per esprimere la nostra vera natura, “RESISTERE ALLA FRENESIA” per non seguire la massa, “RESISTERE AI CONFINI” per prendere la propria strada e “RESISTERE A CHI RESTA FERMO” per arrivare sempre più lontano.

Eastpak si esprime con le borse e i bagagli che queste persone indossano e i movimenti positivi che suscitano, mettendo in discussione gli stereotipi e sfidando i limiti e il conformismo per rendere il mondo un posto migliore e più inclusivo in cui vivere.