Coronavirus: sull’app di navigazione gratuita Waze sono segnalate le strade chiuse al transito

520

In questi giorni di allerta e di innumerevoli interventi a supporto delle zone interdette, sia in entrata sia in uscita, in via precauzionale dal COVID-19 anche il digitale svolge la sua parte.

Tempestivo è stato l’intervento della Community Italiana di Waze che si è attivata volontariamente per aggiornare in tempo reale la mappa stradale nelle zone colpite con lo scopo di fornire sia una panoramica della situazione della viabilità aggiornata per i cittadini in transito nelle aree limitrofe a quelle bloccate sia per evitare eventuali disagi per i mezzi autorizzati all’approvvigionamento quotidiano degli abitanti delle zone poste in isolamento.

I provvedimenti sono stati attuati per le zone relative ai focolai più rilevanti presenti in Lombardia e Veneto e che coinvolgono circa 50 mila persone residenti in undici comuni: Vo’ Euganeo, Codogno, Castiglione d’Adda, Casalpusterlengo, Fombio, Maleo, Somaglia, Bertonico, Terranova dei Passerini, Castelgerundo e San Fiorano. Per questi municipi la comunità italiana di Waze si è impegnata tempestivamente nella chiusura immediata delle strade che conducono a questi undici zone.

Tutte le informazioni al link https://www.waze.com/it/events

Infatti l’intervento tecnico sulla mappa, ad opera dei Map Editor, garantisce la scorrevolezza e il ridirezionamento del traffico, una maggiore supervisione e controllo della zona e conseguente aumento del livello di sicurezza per tutti i cittadini e sono questi interventi spontanei e la proattività dei membri della Community a rendere Waze molto più di un’app di navigazione.

Dal controllo della Live Map (https://www.waze.com/it/livemap) di Waze sono visibili in tempo reale le segnalazioni inerenti alle strade chiuse inserite nelle ultime ore proprio dai Map Editor del Nord Italia.