Birkenstock prosegue la personality campaign

Birkenstock è un brand universale, orgoglioso di incarnare ideali di qualità e funzionalità, salute e benessere, tradotti nelle sue iconiche calzature e solette ortopediche dal 1774.

Partita come un progetto a lungo termine, la serie Personality Campaign ha l’obiettivo di ritrarre le persone che indossano i prodotti del brand e creare una genuina intimità mantenendo il format del fotografo Jack Davison: incontrare e immortalare volti per la campagna sullo sfondo del loro ambiente preferito.

Il concetto di ritrarre appassionati del brand da lungo tempo, senza alcuno styling o briefing, sottolinea l’integrità della campagna e l’autenticità di Birkenstock. Una Birkenstock usata costantemente diventa per molti anni parte della routine quotidiana di chi la possiede, e parte della storia della sua vita. La campagna conferma il suo stile originale, dove i protagonisti abbinano le loro Birkenstock a capi del guardaroba personale invece di concentrarsi sui prodotti stagionali.

La campagna è stata lanciata con una serie di personalità tra cui il Premio Nobel e Professore di Stanford Thomas Südhof, l’artista e fotografo Ryan McGinley e l’icona di moda Grace Coddington. Focalizzandosi sempre su persone che indossano veramente le Bir- kenstock nella loro vita quotidiana, recentemente ha anche rivelato l’attore coreano Yoo Ah-In e l’artista cinese Zhou Li nei loro studi.

Espandendo il concept alla Primavera/Estate 2020, la campagna diventa un ritratto familiare, con il disegnatore di scarpe Manolo Blahnik assieme alla nipote e CEO dell’azienda Kristina Blahnik. Scattata nel primo punto vendita Manolo Blahnik di Old Church Street, a Londra, Manolo Blahnik ha abbinato delle Boston nere a un abito rosso del rinomato sarto Anderson Shepherd, mentre Kristina Blahnik appare con indosso le sue Birkenstock Gizeh, acquistate nel 2004, elegantemente portate con un classico abito camicia bianco.

“Ho sempre ammirato Birkenstock; è un brand dall’autenticità genuina e rimane costantemente fedele ai propri valori, che io amo. È un enorme privilegio essere incluso in questo progetto con mia nipote ed essere parte di una campagna in costante divenire”. – Manolo Blahnik

“Birkenstock condivide valori in linea con quelli di Manolo Blahnik – tradizione, famiglia e integrità. È un grandissimo onore per me e mio zio essere stati invitati a partecipare a questa campagna che prima di noi ha immortalato molti pionieri internazionali straordinari”. – Kristina Blahnik

La campagna ritrae anche l’artista Faye Toogood, Fondatrice e CEO di Toogood. Faye Toogood viene immortalata nel suo studio di Londra, con indosso un abito in seta realizzato a mano della collezione Toogood, e le sue Birkenstock Tokio Super Grip bianche. Toogood condivide l’attenzione per il fatto a mano e i prodotti sostenibili, e anche per questo Faye Toogood da sempre indossa calzature Birkenstock.

“Per me Birkenstock rappresenta comfort e un design riconoscibile e senza tempo – tutte qualità che ammiro e ricerco nel mio lavoro. Sono onorata di essere stata invitata a partecipare a questa campagna genuina e curata fin nei minimi dettagli”. – Faye Toogood

“Rispettiamo appieno il know-how raro e genuino di un vero artigiano delle calzature come Manolo Blahnik. Qualcuno che come noi conosce l’artigianalità e continua a ridefinire il settore, portando il proprio lavoro ad un livello costantemente superiore. Il fatto che Blahnik sia un’azienda familiare li avvicina ancor più a noi. Lo stesso si può dire per la talentuosa Faye Toogood” dichiara il CEO Oliver Reichert.

L’uscita dei ritratti è prevista per i numeri di marzo delle edizioni internazionali da collezione e nei principali magazine di moda.