Nuova struttura del management team di ViacomCBS Networks International

ViacomCBS Inc. ha presentato la nuova struttura manageriale della divisione internazionale, il cui obiettivo è far leva sull’espansione delle attività dell’azienda a seguito della fusione e creare nuove opportunità di crescita per i propri brand nei principali mercati internazionali. La nuova struttura semplificata di ViacomCBS Networks International si dividerà in due aree di brand e tre management hub pan-regionali, guidati da David Lynn, President & CEO di ViacomCBS Networks International (VCNI)

Raffaele Annecchino

Raffaele Annecchino, attualmente Presidente dell’area Europa meridionale e occidentale, Medio Oriente e Africa, assumerà un ruolo più ampio nella nuova struttura, con responsabilità anche per le attività dell’azienda in Europa settentrionale ed orientale e nei principali mercati asiatici. 

In qualità di President, ViacomCBS Networks Europe, Middle East, Africa & Asia (EMEAA), Annecchino avrà il compito di far crescere ulteriormente i mercati europei attraverso un allineamento sempre più stretto delle attività del continente come parte della struttura di EMEA. Con una comprovata esperienza nel guidare la crescita per le attività on-screen e off-screen nei mercati di cui è attualmente responsabile, Annecchino si concentrerà sullo sviluppo della scala del business in EMEAA oltre a continuare ad essere responsabile per la strategia mobile per VCNI.

Maria Kyriacou, che ultimamente aveva ricoperto il ruolo di Presidente internazionale per ITV Studios, a partire dal 3 febbraio 2020 farà parte della nuova divisione con un nuovo mandato in qualità di President, ViacomCBS Networks UK & Australia, che include la responsabilità per Irlanda, Nuova Zelanda e Israele. Con una supervisione mirata delle attività di ViacomCBS nei suoi due mercati internazionali più importanti, che comprendono le reti di trasmissione in chiaro, Channel 5 e Network 10, Kyriacou cercherà sinergie di contenuti e commerciali tra il portafoglio di reti dell’azienda e i servizi di streaming in questi mercati anglofoni. Paul Anderson, CEO di Network 10, diventa anche EVP, ViacomCBS Networks Australia e Nuova Zelanda con effetto immediato, sotto la presidenza di Kyriacou. 

Allo stesso tempo, JC Acosta da poco nominato President, ViacomCBS Networks Americas, sarà il terzo senior leader pan-regionale della divisione. In questo ruolo, sarà responsabile delle attività dell’azienda in America Latina – compresi i mercati chiave di Argentina, Brasile e Messico – così come Canada e mercato americano di lingua ispanica. Acosta è incaricato della continua espansione del portafoglio di reti, servizi di streaming e attività associate in tutta la regione che comprende: l’attività in continua crescita degli Studios nelle Americhe, Telefe, l’operatore free-to-air leader nel mercato argentino, ed i servizi digitali tra cui Porta Dos Fundos.

La leadership dei brand di VCNI: 

Kerry Taylor, attuale Executive Vice President di MTV International e Chief Marketing Officer di VCNI UK, è stata promossa a Executive Vice President di VCNI Entertainment & Youth Brands; risponderà direttamente a David Lynn e Chris McCarthy, President di Entertainment & Youth Brands, ViacomCBS Domestic Media Networks. Nel nuovo ruolo, Taylor si occuperà della gestione a livello internazionale di MTV, Comedy Central, Paramount Network e BET. E’ entrata in MTV International nel 2007 ed ha ricoperto l’incarico di co-head di MTV International dal 2012. A Taylor va riconosciuto il merito di aver reinventato il posizionamento di MTV International, sviluppando una strategia di franchising globale di successo e commissionando contenuti dall’enorme share a livello internazionale, come Geordie Shore, The Charlotte Show; Ex on The Beach e Just Tattoo of Us.  

Taylor continuerà a collaborare con Bruce Gillmer, Executive Vice President, Music, Music & Talent programing/Events ViacomCBS. Inoltre, Jill Offman – che in precedenza ha guidato la crescita a livello internazionale di Comedy Central e del network di Paramount – si dedicherà alla divisione international studio in qualità di Executive Vice President di ViacomCBS International Studios UK.   

Jules Borkent è stato nominato Executive Vice President, VCNI Kids & Family; risponderà direttamente a David Lynn e Brian Robbins, President, Kids & Family Entertainment, ViacomCBS Domestic Media Networks. Borkent ha iniziato la sua carriere in Nickelodeon nel 2001, dove ha guidato le channel operation e la strategia dei contenuti, oltre a programmazione, acquisizioni, contenuti originali e il digitale di Nickelodeon International, che, sotto la sua guida, ha segnato una continua crescita. Grazie alla stretta collaborazione con Nickelodeon US, Borkent ha istituito l’international programming council e gestisce un asset sul quale sono stati investiti diversi milioni di dollari in termini di offerta di contenuti in ambito Kids & Family. 

Entrambi, Borkent e Acosta assumono il ruolo di Pierluigi Gazzolo, che prima della sua recente promozione a President of Studios and OTT per ViacomCBS Networks International, era President, VCNI Americas e EVP di Nickelodeon International. Gazzolo che riporta a Lynn, ha assunto il nuovo ruolo dal 1° di gennaio ed è entrato a far parte del leadership team di VCNI.

Lynn ha affermato: “Kerry e Jules sono professionisti eccezionali, creativi e strategici.  Kerry, oltre ad essere un’esperta di marketing, vanta anche una vera e propria connessione con lo zeitgeist globale dei giovani, principale driver della strategia di successo di MTV per il franchising internazionale e dell’incredibile share televisivo. Jules, professionista stimato dall’intero settore, mira a offrire contenuti unici e diversificati al pubblico di Nickelodeon in tutto il mondo”.  

Il consolidamento dei nostri marchi di punta internazionali in due gruppi semplificherà la nostra struttura e allineerà maggiormente il nostro business con i marchi statunitensi di ViacomCBS, consentendoci di condividere un numero sempre maggiore di contenuti e risorse tra i nostri brand e di ottenere il massimo valore dai nostri investimenti in contenuti e library”, ha aggiunto Lynn.