Diego Abatantuono protagonista della nuova campagna COREPLA

Parlare di plastica risulta sempre più difficile.

Non c’è probabilmente argomento che non sia di più scottante attualità e accenda il dibattuto pubblico ma anche privato e personale, nelle case di tutti gli italiani, incrociandosi con altri temi, quali il confronto tra generazioni, tra generi, tra stili di vita.

In questo contesto, anche Corepla – Consorzio per la Raccolta e il Riciclo degli imballaggi di plastica – invita a riflettere, ma soprattutto ad agire.
La nuova campagna “Cena delle Feste”, firmata da Isobar, global digital agency di Dentsu Aegis Network, mette in scena un dibattito ambientato nella realtà di tutti i giorni, durante una cena in famiglia per le feste natalizie, a casa di Diego Abatantuono, protagonista.

Il dibattito mette in discussione il comportamento “usa e getta” che abbiamo nei confronti di tutti gli oggetti di consumo, buttandoli prima che abbiano terminato le loro potenzialità. Una questione di attitudine, dunque – non legata al materiale.
L’unico modo per cambiare la realtà è agire, facendo la differenza tra un’attitudine e un materiale, e trasformare l’”usa e getta” in “usa e ricicla”.

E questo diventa possibile facendo la raccolta differenziata, un gesto semplice che, se entra a far parte della quotidianità di ognuno di noi, può fare dell’economia circolare una realtà.

La campagna si inserisce nella piattaforma strategica Ecologia dell’Informazione, ideata da Corepla per stimolare un dibattito all’altezza della complessità dei temi. Pianificata da Vizeum su Facebook, Instagram, e YouTube, oltre che nei cinema di tutta Italia, sfrutta la potenza scenica di Diego Abatantuono. A supporto del cortometraggio infatti, sono stati realizzati diversi trailer dal tono ironico, che rispecchiano tutti i canoni del linguaggio cinematografico.

Crediti:

Agenzia: Isobar, Gruppo Dentsu Aegis Network (MD Michela Bellini) Direzione creativa esecutiva: Lavinia Garulli
Art director: Gabriele Salamone
Copywriter: Carmen Balestrieri

Account manager: Federica Mosele
Creative Production Leader: Sabrina Di Gregorio
Social War Room: Sergio Fimiani, Matteo Bordoni, Luca Rosati Production company: Blowup Film
Regia: Elia Castangia
Pianificazione media: Vizeum, Gruppo Dentsu Aegis Network