TIM e Vodafone offrono la migliore esperienza mobile in Italia

807

TIM e Vodafone offrono ai propri clienti la migliore esperienza mobile in tutta Italia. I risultati dei test di entrambi gli operatori soddisfano i più alti requisiti dell’Excellent Consistent Quality. Questo parametro rappresenta la frequenza con cui gli utenti connessi alla rete mobile, ottengono una connessione sufficientemente buona per trasmettere in streaming un video a 1080p, effettuare videochiamate di gruppo in HD e partecipare a giochi online in tempo reale. Questo è ciò che emerge dal nuovo report di Tutela, multinazionale specializzata nella raccolta tramite crowdsourcing di dati mobili.

Il report si basa su dati raccolti su un campione di oltre 1,4 milioni di abbonati di telefonia mobile in tutta Italia, sui quali sono stati effettuati oltre 20 milioni di test di velocità e 311 milioni di test di latenza, raccolti tra il 1°maggio e il 31 ottobre 2019.

Il report include interessanti risultati:

  • Vodafone si è classificata al primo posto per velocità mediana di download e latenza, mentre TIM si è posizionata seconda in entrambi i casi. Al contempo, TIM risulta al primo posto per velocità mediana di upload.
  • Wind si posiziona dietro a Vodafone e a TIM in quasi tutte le categorie garantendosi il secondo posto per la velocità di upload. In attesa del definitivo completamento della fusione di Wind Tre e delle relative reti, si prevedono miglioramenti nell’esperienza utente sia per i clienti Wind che per i clienti 3.
  • • Nonostante il suo ingresso relativamente recente nel mercato italiano, Iliad sta offrendo un’esperienza mobile competitiva rispetto gli operatori storici. Si prevede inoltre un incremento costante delle prestazioni della rete mobile Iliad grazie agli investimenti nelle frequenze 5G e all’impegno nel consolidamento delle proprie infrastrutture. 
Leandro Demarchi

Leandro Demarchi, Direttore Commerciale di Tutela per l’America Latina e il Sud Europa, ha commentato: “È particolarmente degno di nota il fatto che tutti gli operatori raggiungano più del 90% nel Core Consistent Quality. Ciò significa che, per la maggior parte del tempo, gli utenti connessi hanno potuto fare affidamento su una connessione stabile e utilizzare lo streaming video o i social media con una definizione standard. Il prossimo passo che dovranno fare gli operatori in Italia sarà colmare il divario tra i valori soglia del Core e dell’Excellent Consistent Quality. Dovranno essere in grado di fornire costantemente un’esperienza di rete mobile in grado di gestire facilmente lo streaming a più alta definizione, applicazioni più impegnative e in tempo reale come le videochiamate, continuando a implementare tecnologie LTE-Advanced, oltre ad aumentare la capacità dello spettro e orientarsi verso una più ampia adozione del 5G”. Conclude Demarchi “I dati che emergono dalla ricerca permettono agli operatori di analizzare diversi parametri della propria rete e constatare la qualità dell’esperienza mobile dei propri utenti. Potranno inoltre confrontarsi con i competitor per risolvere eventuali problemi e andare a sfruttare tutti i punti di forza”.

Il rapporto completo è disponibile qui: https://www.tutela.com/blog/italy-state-of-mobile-networks-2019