Scarpa® sponsor della nazionale di scialpinismo

516

SCARPA, azienda italiana tra i leader mondiali nella produzione di calzature da montagna e le attività outdoor, sancisce un’importante collaborazione con FISI – Federazione Italiana Sport Invernali – e diventa sponsor della Nazionale Italiana di Scialpinismo per la stagione 2019-2020. Una scelta significativa per i prossimi 2 anni, che consolida l’impegno dell’azienda verso obiettivi sportivi di alto livello.

“Siamo orgogliosi di essere diventati sponsor della Nazionale di Scialpinismo, con cui collaboriamo da diversi anni”, afferma Diego Bolzonello amministratore delegato dell’azienda, “per noi è la naturale evoluzione di un percorso che da sempre ci vede al fianco degli atleti: è dal costante confronto con loro, infatti, che nascono molte delle innovazioni presenti nei nostri prodotti. Inoltre, nonostante l’80% delle nostre vendite avvenga all’estero, siamo e vogliamo rimanere un’eccellenza del Made in Italy, e questa partnership è anche il segno del nostro voler restare orgogliosamente italiani.”

Il percorso appena intrapreso da SCARPA con FISI e la Nazionale di Scialpinismo, in realtà, comincia ancora prima per l’azienda veneta: comincia con la scelta di sponsorizzare atleti italiani e internazionali delle diverse discipline outdoor. Negli ultimi anni SCARPA è ripartita, infatti, dalle fondamenta per supportare gli obiettivi di chi lo sport lo vive in prima persona, imprimendo un messaggio che è alla base della sua comunicazione: nessun luogo è lontano.

Tra gli atleti di SCARPA, che vestiranno la maglia azzurra della Nazionale di Scialpinismo, ci sono Robert Antonioli, Davide Magnini, Matteo Eydallin e Federico Nicolini, sciatori che hanno ottenuto risultati importanti nelle ultime stagioni e che portano avanti l’eredità dell’azienda di Asolo: superare i propri limiti, ricercare perfezione, performance e qualità passo dopo passo.

La stagione della Nazionale di Scialpinismo comincia a metà dicembre e guarda già al 2026, quando le Olimpiadi Invernali saranno di nuovo in Italia, vista l’assegnazione a Milano-Cortina, e dove ci sono buone probabilità di includere lo sci alpinismo tra le nuove discipline. Il direttore tecnico Stefano Bendetti afferma: “Aspettiamo questo avvenimento con fiducia: già quest’anno ci sarà per la prima volta lo sci alpinismo alle Olimpiadi Invernali Giovanili di Losanna dove saremo rappresentati da 4 atleti. Riguardo la stagione imminente invece, uno degli obiettivi è sicuramente quello di riconfermare i risultati  degli ultimi anni ottenuti con la Coppa del Mondo e confermarci tra le nazioni leader ai Campionati Europei di Madonna di Campiglio.”