Top Manager Reputation: Cairo, Starace ed Elkann sul podio

394

Chi tra i top manager delle principali aziende italiane ha la migliore reputazione online? Secondo l’Osservatorio permanente di Reputation Science che ogni mese analizza l’andamento della Web Reputation dei manager, a settembre si conferma al primo posto Urbano Cairo, seguito da Fracesco Starace e John Elkann.

La top ten

In testa troviamo Urbano Cairo con 79,38 (+1,52) punti, associato sempre più spesso dai media a un suo possibile futuro politico, che il manager continua però a smentire, mentre viene nominato “Alumnus 2019” dagli ex studenti della Bocconi perché “racchiude in sé creatività coniugata al rigore, coraggio, energia, capacità di sognare e pragmatismo”. Francesco Starace (69,94) mantiene il secondo posto annunciando l’ambizioso obiettivo di Enel a ridurre del 70% le proprie emissioni dirette di gas a effetto serra entro il 2030, vent’anni prima rispetto alla scadenza del 2050, e riuscendo a portare la società per il sedicesimo anno consecutivo nel “Dow Jones Sustainability World Index”. Riconquista il terzo posto John Elkann (62,61), che ha festeggiato insieme a 24.000 dipendenti le vittorie della Rossa nel “Ferrari Family Day”, una delle numerose iniziative di welfare dell’azienda di Maranello, e ha inaugurato a Torino le due “scuole medie del futuro”, completamente ristrutturate da Fondazione Agnelli e Compagnia San Paolo con l’intento di renderle un “modello di innovazione didattica”. Quarto posto per Claudio Descalzi (62,58) protagonista di importanti incontri istituzionali con i Presidenti di Congo e Messico. Tutte confermate le posizioni dalla 5 alla 8: Brunello Cucinelli (62,06), nominato tra i “best dressed 2019” da Vanity Fair USA accanto a nomi come Marc Jacobs e Diane Keaton, Matteo Del Fante (57,94), Carlo Messina (57,18), Alberto Bombassei (56,95). Sale di una posizione al 9° posto Marco Alverà, Ceo di Snam, seguito al decimo da Remo Ruffini (56,24) e Diego della Valle (54,20) all’undicesimo. 

Nuovi ingressi in Top 15

Due nuovi ingressi in top 15: Ennio Doris, scala di 9 posizioni e arriva in dodicesima grazie alla raccolta netta di Mediolanum, che ad agosto è stata la migliore del 2019; Rocco Commisso raggiunge il tredicesimo posto soprattutto grazie all’apprezzamento dei tifosi per aver blindato Chiesa alla Fiorentina. 

Chi sale

In Top 100 (www.topmanagers.it) segnaliamo le crescite rilevanti di: Emma Marcegaglia (22°) che sale di quattordici posizioni dopo aver fatto sentire la sua voce dal Forum di Cernobbio, dove ha lanciato il suo endorsment al nuovo Governo Conte; Francesco Caio (24°), conferma la sua guidance in Saipem e sale di undici posti; Elisabetta Franchi (25°), va su di diciotto grazie all’ingresso del suo titolo in Borsa e al docureality televisivo sulla sua vita.