Silvia Simoncelli Head of Education di NABA Roma

310

Il primo anno accademico della nuova sede romana di NABA, Nuova Accademia di Belle Arti prende il via con la prestigiosa nomina di Silvia Simoncelli a Head of Education.

Un ruolo strategico che coordinandosi con Donato Medici, Managing Director, e Guido Tattoni, Direttore della formazione sia della sede di Milano sia di quella di Roma, darà a Silvia Simoncelli la piena responsabilità del portfolio accademico dei programmi e del coordinamento di tutte le attività didattiche che riguarderanno inizialmente i percorsi triennali con avvio ad ottobre nelle aree di: Fashion Design, Media Design e Arti Multimediali, Arti Visive, Graphic Design e Art Direction. 

Silvia Simoncelli

Silvia Simoncelli è storica dell’arte e curatrice indipendente. Ha iniziato la sua collaborazione con NABA nel 2012, sviluppando il progetto del Master Accademico in Contemporary Art Markets, di cui è stata course leader e docente. Nel contesto del master ha curato, tra l’altro, il convegno internazionale “Archivi d’artista e lasciti”, insieme ad Alessandra Donati e Rachele Ferrario (2016), la pubblicazione “Donne Artiste in Italia” con Caterina Iaquinta (2018) e una serie di incontri su collezionismo e mercato dell’arte in Cina con la partecipazione di Uli Sigg da FM Centro per l’arte contemporanea (2018). Ha maturato la sua esperienza in ambito accademico lavorando come research associate alla Zurich University of the Arts e come docente all’Accademia di Belle Arti di Brera a Milano e all’Università Leuphana a Luneburg. Ha partecipato come relatore e moderatore a convegni a Zurigo, Berlino, Rotterdam, Torino, Milano. Ha pubblicato numerosi saggi in volume, è stata Italian editor dell’”Art Market Dictionary” (De Gruyter) e contributor di ArtEconomy24 e Exibart. Come curatrice, ha realizzato progetti a Zurigo, Wintertur, São Paulo, Milano, dove è nel board di Careof.

Accolgo con entusiasmo questa nuova sfida in NABA, una realtà con cui lavoro da tempo e con la quale sono contenta di poter collaborare nell’avvio di questo nuovo campus che ha già raccolto un numero di iscrizioni superiori alle aspettative e che vuole essere non solo un luogo di formazione, in cui le tradizionali discipline visive si combineranno con le nuove tecnologie digitali, ma anche di produzione grazie ai differenti progetti con aziende ed istituzioni del territorio e internazionali che daranno la possibilità agli studenti di lavorare su proposte concrete, potenziando l’efficacia della loro esperienza” commenta Silvia Simoncelli.