4 nuovi direttori per Bel Vivere Media

176

Sulla scia delle molte novità editoriali in termini di restyling di alcune riviste e di lancio di nuovi magazine annunciate recentemente da Bel Vivere Media, il mese di settembre si preannuncia ricco di ulteriori evoluzioni volte ad ampliare l’offerta editoriale e a valorizzare sempre di più la capacità di Bel Vivere Media nell’affiancare aziende e brand nella realizzazione di progetti mediatici innovativi. 

Sono quattro i nuovi direttori che fanno il loro ingresso in Bel Vivere Media: Barbara Leoni, Indira Fassioni, Simone Stenti e Fiamma Sanò, alla guida rispettivamente di Equestrian Illustrated, Entertainment Illustrated, Sport Tribune & Soccer Illustrated, e Urban Kids. Tutti e quattro vantano pluriennali esperienze nel mondo editoriale e della comunicazione e avranno il compito di portare avanti il rinnovamento dei magazine. 

In particolare: 

Barbara Leoni – giornalista, anchor, reporter, fotografa e videomaker, proveniente da SkySport e con esperienze in Class CNBC, Mediaset, RCS – guida la redazione di Equestrian Illustrated, tabloid quadrimestrale distribuito in Italia, Europa e Stati Uniti, pensato per gli appassionati di cavalli e di arti della disciplina equestre; 

Barbara Leoni

Indira Fassioni – collabora in Mediaset, con una solida esperienza in campo di consulenza strategica di comunicazione e nella gestione dei profili social con un focus su nightlife e cucina – è il nuovo direttore del bimestrale Entertainment Illustrated, primo magazine free press dedicato al mondo dell’intrattenimento rivolto ai millennials, con un’attenzione particolare al mondo del gaming, della televisione, del cinema, della tecnologia, della musica, del lifestyle e della moda;

Indira Fassioni

Simone Stenti – giornalista multimediale con esperienze in Tv, radio e web, e con esperienze nell’editoria cartacea in Class Editori, Hearst Magazine, Hachette Rusconi, Condé Nast e Walt Disney – è il direttore responsabile di Sport Tribune e Soccer Illustrated, riviste trimestrali che raccontano lo sport in chiave letteraria e “pop” (lifestyle, moda, opinioni);

Simone Stenti

Fiamma Sanò – giornalista e autrice freelance che lavora con il Messaggero e le testate ammiraglie Mondadori e ha un solido passato editoriale di collaborazioni anche con Condé Nast e RCS – si occupa, in qualità di direttore della rivista, del lancio del nuovo Urban Kids, primo magazine free press trimestrale dedicato al mondo del bambino Per l’occasione è stato previsto un grande evento il 24 settembre alla Rinascente Duomo di Milano. E già si pensa al secondo numero di dicembre dedicato allo Shopping natalizio.

Fiamma Sanò

Professionalità, capacità di sviluppare nuove idee creative e di fare squadra sono gli elementi che caratterizzano i nuovi ingressi in Bel Vivere Media. Si tratta di quattro nuovi direttori che, grazie all’esperienze acquisite, sapranno valorizzare le potenzialità della nostra realtà, contribuendo a dare nuova energia e visione strategica”, ha commentato Diego Valisi, Presidente e Amministratore Delegato di Bel Vivere. 

Bel Vivere Media ha creato al suo interno “Officine Italiane”, un’agenzia di comunicazione che metterà a sistema tutte le potenzialità mediatiche della casa editrice per sviluppare percorsi di comunicazione: 36 giornalisti professionisti in grado di produrre contenuti multimediali di alto livello, 12 esperti di social media, un’agenzia di produzione video interna, veloce e flessibile, una Divisione di eventi, una società produttrice di mostre e grandi eventi culturali e una Concept House di 1500 mq, centro di brand experience. Officine italiane userà un approccio giornalistico nella creazione di storie e di marchi, perché oggi il consumatore vuole essere coinvolto in una narrazione, non convinto da uno spot.

Il lancio e la guida di Officine Italiane sono affidati a Ercole Giammarco. Dopo una lunga esperienza manageriale nell’editoria periodica (Mondadori, Condè Nast, Rizzoli, Touring Club Italiano) in qualità di direttore marketing, editore incaricato e successivamente direttore generale, Giammarco ha intrapreso successivamente la libera professione come consulente e organizzatore di eventi.

Ercole Giammarco

Officine Italiane – commenta Ercole Giammarco – nasce da due convinzioni forti: l’importanza di mettere al centro della comunicazione di marca la qualità e la rilevanza dei contenuti, perché, nonostante la potenza dei nuovi device, il mezzo non è il messaggio, ma il mezzo resta al servizio del messaggio; la necessità di creare un dialogo permanente fra esperienze virtuali ed esperienze reali, le uniche capaci di essere davvero memorabili. Tutto questo all’interno di una Publishing Company capace di produrre contenuti outstanding e di stabilire una relazione forte e autorevole con i propri pubblici”.