Sebastiano Cappa confermato nel Board di IAB Europe

54

Sebastiano Cappa, Consigliere di IAB Italia e Managing Director Italy di Outbrain, è stato confermato all’interno del Board di IAB Europe e resterà in carica per il biennio 2019/2021.

Il delegato italiano continuerà a contribuire al dibattito sui grandi temi e trend della comunicazione online e sulla definizione di standard condivisi indispensabili per una cultura del digitale orientata alla qualità e alla trasparenza.

“Continuare a far parte del Board di IAB Europe è una straordinaria opportunità per la nostra associazione – ha dichiarato Sebastiano Cappa, Consigliere IAB Italia e membro del Board di IAB Europe. – Nel precedente biennio abbiamo dato un contributo significativo sui vari fronti di impegno a livello internazionale, dalle attività istituzionali all’organizzazione di eventi e tavoli di lavoro a supporto dello sviluppo del nostro mercato. In particolare, ci siamo imposti a livello europeo presentando lo IAB Quality Index, il primo “indice di qualità” nel mercato della pubblicità digitale che ha lo scopo di misurare e certificare la qualità dei bacini pubblicitari online. Il risultato di un progetto ambizioso, fortemente voluto da IAB Italia al fine di sostenere i valori di qualità e trasparenza della rete, anche in relazione ai criteri di scelta delle pianificazioni pubblicitarie.”

“Nel prossimo biennio – ha continuato Cappa – uno dei principali obiettivi del Board di IAB Europe è di far sentire la nostra voce sui temi legati alla privacy, alla trasparenza e alla formazione in maniera ancora più incisiva.”

IAB Europe sta lavorando per rilasciare una nuova versione del Transparency and Consent Framework, creato per stabilire uno standard per la raccolta e la condivisione del consenso sul trattamento dei dati all’interno della filiera pubblicitaria. Il nuovo regolamento europeo infatti impone a chi raccoglie e tratta dati di utenti appartenenti all’UE di essere conformi a una serie di regole, tra cui avere il consenso chiaro e informato da parte loro sull’utilizzo delle informazioni personali.  In questo senso, il framework IAB standardizza il processo di richiesta del consenso, rendendo più facile anche la sua condivisione tra i vari attori della supply chain.