Matteo Salvini su Klaus Davi: è completamente matto, ma ha le palle

150

di Mario Modica

“Quel Klaus Davi è matto come un cavallo ma ha veramente le palle. Quanti come lui si sarebbero candidati a San Luca? Ci vuole coraggio ad andare a casa dei Nirta Strangio dichiararsi gay dopo aver rotto le scatole a mezza ndrangheta calabrese fare una campagna elettorale con i rischi che ci sono…. ”.

Parole lusinghiere trapelano dal quartier  generale di Via Bellerio sul massmediologo Klaus Davi che siamo in grado di rivelare  consegnate da  Salvini a un collaboratore  a margine di  un comizio a Como.

Parole che non stupiscono visto che in più occasioni, anche negli studi di  Massimo Giletti, il ministro degli Interni aveva sostenuto pubblicamente  l’impegno del massmediologo. Giungendo ad attaccare l’allora ministro Alfano per non averne  appoggiato il lavoro.

E questo benché Davi sia tutt’altro che leghista……”Ora che si va verso il voto dopo ben 7 anni ,  ci si aspetta una uscita pubblica del vice premier. Piccolo quesito politico:  vanno  bene i complimenti  ma  perché neanche la Lega ha presentato una lista a sua volta? C’entra l’imbarazzante commissariamento del partito locale?