Crociere, un 2018 d’oro per MSC

42

Ricavi per 2,7 miliardi, oltre 2,4 milioni di passeggeri l’anno scorso, 16 le navi della flotta che diventeranno 29 nel 2027 

Di Igor Righetti

Il 2018 è stato un anno d’oro per MSC Crociere: la compagnia lo ha chiuso con un volume d’affari di 2,751 miliardi di euro (+21%), utile netto pari a 348 milioni (+12%), ebitda a 741 milioni (+32%), e utile operativo a 484 milioni (+32%). L’esperienza di una crociera MSC è stata fatta da oltre 2,4 milioni di passeggeri (+20%). Numeri da record, insomma, per una compagnia che ha messo le ali e naviga sempre più in alto.

Msc Crociere oggi è la più grande Compagnia di crociere a capitale privato al mondo nonché il brand crocieristico leader in Europa, Sud America, Sud Africa e nell’area del Golfo. Le navi della Compagnia navigano tutto l’anno nel Mediterraneo e nei Caraibi offrendo itinerari stagionali anche nel Nord Europa, Oceano Atlantico, Antille Francesi, Sud America, Sud Africa, Abu Dhabi, Dubai e India. Nel 2018 la flotta era formata da 15 moderne navi. A marzo di quest’anno è stata varata la sedicesima nave, “Bellissima”. A ottobre, invece, sarà la volta di MSC Grandiosa. Queste due navi porteranno 9.276 posti letto in più. Le 16 navi Msc Crociere vantano una serie di innovazioni all’avanguardia e le più recenti tecnologie. La sua flotta mondiale è tra le più giovani attualmente in mare. Con l’imponente piano industriale di 13,6 miliardi di euro che non ha precedenti nel settore, la flotta raggiungerà le 29 navi entro il 2027. Nel frattempo sta proseguendo il completamento di Ocean Cay MSC Marine Reserve, l’isola delle Bahamas, ex sito industriale, che la Compagnia sta trasformando in un parco turistico a destinazione esclusiva dei crocieristi. La Compagnia impiega oltre 23.500 persone in tutto il mondo, sia a terra sia a bordo delle proprie navi.