I 20 anni di Alberto Contri alla guida di Pubblicità Progresso

86

Dal 1999, anno in cui Alberto Contri è diventato per la prima volta presidente di Pubblicità Progresso, sono passati vent’anni in cui la comunicazione sociale è stata completamente trasformata dall’avvento della rete e dei social media. Nei vent’anni dei suoi molteplici e consecutivi mandati, i paradigmi della comunicazione e dell’informazione sono completamente cambiati. Alberto Contri ha saputo introdurre – con l’appoggio sempre unanime dei soci e del CdA – una serie di innovazioni che hanno fatto di Pubblicità Progresso il più autorevole riferimento della comunicazione sociale Italiana e internazionale. Attiva dal 1971 (prima come Associazione e poi, dal 2004, come Fondazione), Pubblicità Progresso ha promosso e promuove la comunicazione sociale di qualità dimostrando l’utilità di un intervento professionale della pubblicità nel campo della comunicazione sociale.

Soci promotori sono AAPI, Assocom, Discovery Italia, Facebook, FIEG, IAP, Publitalia’80, RAI, RTV San Marino, Sky, Unicom, UPA. Soci sostenitori sono Gruppo CAP, CIAL, COREPLA, Ricrea.

“Non sembri retorico affermare che questi vent’anni mi paiono passati in un lampo. Tante sono state le iniziative messe in campo, tante sono state le campagne realizzate con i migliori professionisti, tanto è stato il lavoro di formazione per il Terzo Settore, nelle scuole e nelle università. Sia i creativi che i 100 docenti del network Athena, sia i ricercatori che gli operatori dei media (me compreso), tutti hanno lavorato all’insegna di una gratuità coinvolgente e contagiosa che ha fatto di Pubblicità Progresso – come ha voluto affermare il Presidente Emerito della Repubblica Giorgio Napolitano – “Un caso di eccellenza unico al mondo”.

Ieri, al Teatro Studio Melato sono state ripercorse le tappe più importanti di un periodo davvero intenso, con i creativi che hanno realizzato campagne sulla disabilità, per la parità di genere, per l’alfabetizzazione informatica, per la prevenzione degli incidenti sul lavoro, per la donazione degli organi, per la sostenibilità e l’integrazione, e con le analisi e le testimonianze di alcuni membri dell’Advisory Board, di docenti, intellettuali, uomini e donne della società civile e della cultura.

L’incontro ha visto la partecipazione, oltre a Contri,  nell’ordine, di Sergio Escobar (Direttore Piccolo Teatro di Milano), Massimo Bernardini (Conduttore Tv Talk), Giuseppe De Rita (Presidente Istituto Censis), Ferruccio De Bortoli (Presidente Vidas), Nando Pagnoncelli (Presidente Ipsos), Piero Angela (Giornalista divulgatore), Lorenzo Sassoli de Bianchi (Presidente Upa), Cristina Messa (Rettore Università Milano Bicocca), Raffaele Barberio (Direttore key4biz), Stefano Zamagni (, Presidente della Pontificia Accademia delle scienze sociali), Ambrogio Lo Giudice (Regista di Lucio Dalla), Davide Rondoni (Poeta), Andrea Concato (Direttore creativo), Roberto Fiamenghi (Direttore creativo), Matteo Righi (Digital Master), Chiara Saraceno (Sociologa), Vicky Gitto (Presidente Art Director’s Club Italiano), Giovanni Bedeschi (Bedeschi Film), Livia Pomodoro (Presidente Milan Center for Food and Law), Davide Arduini (Presidente Gruppo Acqua), Marco De Marinis (Gothacom Film), Isabella Goldmann (Goldmann & Partners).

Come illustrato dal Prof. Giuseppe De Rita, “in un contesto sempre più disgregato, va sottolineato il lavoro di Pubblicità Progresso, tutto giocato sulla fede nella lunga durata dei processi formativi, culturali e sociali”.

Secondo Piero Angela, “in un periodo in cui siamo immersi in una babele di messaggi fuorvianti, c’è un particolare bisogno di messaggi utili e importanti come quelli diffusi da Pubblicità Progresso”.

Stefano Zamagni, appena nominato Presidente della Pontificia Accademia delle scienze sociali, impegnato in Vaticano ha inviato un video messaggio: “Intendo esprimere tutta la mia gratitudine ad Alberto Contri e a Pubblicità Progresso per il proficuo lavoro svolto a favore della società in tutto questo tempo”.

Per Nando Pagnocelli, Presidente IPSOS, “con il generoso e fattivo contributo di tutte le componenti che ne fanno parte, grazie alla guida del presidente Contri, Pubblicità Progresso è diventata negli ultimi vent’anni il punto di riferimento più autorevole della comunicazione sociale in Italia”

Lorenzo Sassoli de Bianchi, Presidente UPA, ha affermato: “Far bene ci ha fatto bene. Ringraziamo Alberto Contri: i suoi 20 anni alla Presidenza di Pubblicità Progresso ci hanno reso persone migliori”

“Desidero esprimere la mia gratitudine per quanto (nei suoi 20 anni di presidenza di Pubblicità Progresso) Alberto Contri ha realizzato per la cultura civica e sociale del nostro Paese.  La partecipazione al network Athena è stata per me un onore e un’occasione di costante arricchimento per lo scambio sempre appassionato e vitale con i colleghi delle altre Università”.     È quanto sostenuto da Paolo Anselmi , Vicepresidente GFK – Italia.

Audiontervista ad Alberto Contri