La Clio Cup Press League scende in pista

104

Quattro anni e li dimostra tutti. Perché la Clio Cup Press League è diventata una vera e propria istituzione nel contesto dello storico monomarca Renault che vede protagoniste le veloci Clio RS 1.6 turbo. A Milano è stata ufficialmente presentata oggi la quarta edizione del trofeo riservato ai giornalisti della stampa di settore che si disputa all’interno della Clio Cup Italia. Sei appuntamenti, 12 protagonisti al via. Anche quest’anno saranno infatti due i giornalisti che si alterneranno in ciascun weekend di gara al volante della vettura di Renault Italia tecnicamente supportata dall’Oregon Team.

Piste storiche e selettive, come quella del Mugello che inaugurerà la stagione tra poco meno di un mese, nel fine settimana del 14 aprile. Per proseguire con Imola (26 maggio), Monza (16 giugno), Misano (14 luglio), Vallelunga (22 settembre) e in conclusione nuovamente Imola (13 ottobre).

Sul circuito toscano saranno Gianluca Pellegrini e Andrea Stassano, quest’ultimo ormai un habitué del campionato, a dare vita ad una “maratona” tutta targata Quattroruote. Nel primo dei due round di Imola torneranno a vedersi in azione Alberto Bergamaschi (Auto Super Market e Safe-Drive) e Stefano Cordara, il quale nel 2018 ha conquistato con i “colori” de La Gazzetta dello Sport un eccellente secondo posto nella classifica assoluta. A Monza sarà la volta di Franco Nugnes (Motor1.com e Motorsport.com) e Riccardo Scarlato di On-Race TV, che ha positivamente debuttato nella Clio Cup Press League la scorsa stagione. Volti nuovi nella tappa di Misano, che vedrà al via Gianluca Mauriello (MotoriOnline) e Gianluca Sepe (FormulaPassion.it).

A Vallelunga, dopo la pausa estiva, Gaetano Cesarano (Motori.it) si darà il cambio con un’altra “new entry” assoluta rappresentata da Lorenzo Leonarduzzi di Rai Sport. L’epilogo a Imola, quando a salire sulla Clio sarà Alberto Sabbatini di Autosprint, il quale ha inaugurato il trofeo prendendo parte alla prima gara disputatasi nel 2016 proprio sul circuito del Santerno. Assieme a lui è atteso un altro rookie eccellente come Mario Cornicchia di Motorbox.

Tanti nuovi ingressi, pertanto, a vivacizzare uno schieramento in continua evoluzione. Dalla pista sapremo chi succederà nell’albo d’oro Alessandra Brena, Michele Faccin e Emiliano Perucca Orfei, che si sono imposti nell’ordine nelle prime tre edizioni.