Quattro Apple Premium Reseller d’Italia on air con una campagna per le partite IVA

87

 Quattro Apple Premium Reseller (APR) d’Italia, canali mono-brand che vendono tutto il portafoglio Apple e accessori e software di terze parti (compatibili con Apple), si affidano all’agenzia di comunicazione ed engagement BetterNow per migliorare la propria visibilità e diventare un riferimento anche per le partite IVA e per la piccola e media impresa.

I Premium Reseller delle insegne Juice (20 store), C&C (15 store), R-Store (11 store) e Med Store (10 store) sono coinvolti nel progetto sviluppato da BetterNow con l’obiettivo di fare di ogni punto vendita un canale specializzato per la gestione di clienti SMB in store e on-field.

Ogni APR store è un luogo Apple radicato sul territorio per la vendita consumer, business, education e di assistenza tecnica, di hardware e software, servizi di pre e post vendita. Valorizzando il tema della vicinanza ai bisogni e della mobilità del target, BetterNow ha avviato una campagna drive to store outdoor, con un’operazione custom a seconda della ubicazione di ogni store premium rispetto a impianti di affissione, pensiline e poster, e ha lanciato una adv mobile (con Widespace), nella quale la localizzazione dell’utente si interseca con lo store locator e il calendario delle iniziative che ogni APR dedica alle partite IVA all’interno dei propri negozi.

Obiettivo della campagna è aumentare la portata dei valori di prossimità con il libero professionista e di awareness delle soluzioni di vendita di tutte e quattro le insegne APR.

Outdoor e mobile advertising costituiscono un’evoluzione di quel metodo “door to door” con il quale sono abitualmente intercettati ristoratori, medici, avvocati, dentisti e le partite IVA destinatarie dei servizi in vendita presso gli APR e sono lo starter di un primo quarter della strategia annuale con la quale BetterNow mirerà a fare di Juice, C&C, R-Store e Med Store un riferimento tout-court per il cliente SMB, presente nella stessa area geografica, attraverso operazioni promozionali, editoriali, mediatiche, comprensive di eventi e idee disruptive.