“She Breaks Barriers”. La nuova campagna adidas che promuove l’uguaglianza nello sport

537

Con il passaggio alla seconda fase dell’iniziativa “She Breaks Barriers”, oggi adidas ha rinnovato il proprio sostegno alle donne e alle ragazze che si distinguono nello sport. Lanciata in Nord America a dicembre 2018, l’iniziativa nasce dalla convinzione di poter cambiare le vite di tutti attraverso lo sport.

“She Breaks Barriers” rappresenta l’impegno di adidas nell’abbattere le barriere tra le ragazze e lo sport. Si tratta di una serie di iniziative pensate per ispirare e incoraggiare la prossima generazione di atlete, creator e leader. Il progetto verte attorno a tre punti chiave: garantire a donne e ragazze un maggiore accesso allo sport, eliminare gli stereotipi di genere e denunciare le discriminazioni subite dalle atlete a qualsiasi età e livello.

L’ultimo video del brand riunisce un gruppo di atlete e creator di enorme talento, con l’obiettivo di sensibilizzare l’opinione pubblica in merito alla scarsa visibilità delle atlete nel panorama mediatico e di innescare il cambiamento. Da questo punto di vista, infatti, le atlete sono in netto svantaggio rispetto agli uomini: secondo le ricerche, negli Stati Uniti solo il 4% dei contenuti mediatici a tema sportivo è dedicato alle donne. Per questo adidas ha deciso di affrontare apertamente il problema, promuovendo la parità di genere e una copertura mediatica equa.

Il video vanta la partecipazione di Becky Sauerbrunn (difensore della nazionale di calcio femminile statunitense e delle Utah Royals), Keni Harrison (primatista mondiale dei 100 metri ostacoli), Maria Taylor (commentatrice, conduttrice e inviata di ESPN), Layshia Clarendon (playmaker della WNBA che milita nelle Connecticut Sun) e Rahaf Khatib (maratoneta appartenente al club dei Six Star Finisher). A questi volti noti si affianca un gruppo di giovani sportive alla ricerca di sport femminili sui media, che scoprono tutto il loro potere e prendono finalmente il comando.