I succhi di frutta innocent on air con la campagna “Tanto di cappellino”

Dopo un’ottima partenza nel mercato italiano, innocent, brand leader in Europa nella produzione di succhi di frutta freschi e smoothie 100% naturali, fatti con tanta frutta e nient’altro: niente zuccheri aggiunti, niente concentrati né conservanti, dal 4 marzo è on air a Milano con la campagna di affissione “Tanto di cappellino”.

La campagna “Tanto di cappellino” è una vera e propria catena solidale. Ogni inverno, infatti, innocent “veste” le sue bottigliette di succo di tutto il mondo, con tanti minuscoli cappellini di lana. Per realizzarli, vengono coinvolti tutti coloro che avranno voglia di sferruzzarli e spedirli direttamente a innocent, che li userà per adornare le proprie bottigliette. Per ogni bottiglia venduta con il suo cappellino, originale e unico, verranno versati 0,20€ all’Associazione Outsider di Torino, Onlus che si occupa di sostenere, incoraggiare e supportare l’integrazione sociale di persone con disabilità e in condizione di svantaggio.

09-Italy-Tanto-Di-Cappellino

Con questo biglietto da visita, innocent vuole raccontare non solo dei suoi succhi, ma anche un po’ di sé e della sua filosofia, che dal fare prodotti buoni si estende al fare del bene per gli altri e per l’ambiente. Sono numerose, infatti, le buone pratiche attuate tutti i giorni, come le nuove bottiglie di smoothie, le più sostenibili di sempre, fatte al 50% da plastica riciclata e al 15% da plastica vegetale. E con importanti progetti per il futuro, come le innovazioni in campo agricolo, la riduzione delle emissioni di CO2, fino alla lotta per la fame nel mondo – per la quale innocent lavora ogni giorno attraverso la Fondazione innocent.

Al fianco di innocent, Vizeum – agenzia media di Dentsu Aegis Network – che ha costruito una campagna di affissione di massima visibilità, con l’idea di parlare a tutti e di andare il più possibile all’interno del tessuto urbano. La campagna “Tanto di cappellino” è partita il 4 marzo da Milano, e si estenderà anche al resto dell’Italia nei prossimi mesi.