“L’Albero della Vita” è “Superbrands Onlus of the year 2019”

90

Superbrands, la più importante iniziativa di aggregazione delle eccellenze di marca a livello internazionale, da sempre attenta ai brand che operano in campo sociale, ha scelto di premiare come Superbrands Onlus of the Year 2019, Fondazione L’Albero della Vita”, attiva dal 1997 con l’obiettivo di proteggere la vita dei bambini in difficoltà e trasformare il disagio in una nuova opportunità.

Per molte Onlus e Fondazioni, l’impegno dedicato allo svolgimento della loro missione è affiancato da un’attenzione crescente per il valore e l’importanza della gestione del brand, un impegno che segue gli stessi criteri di affidabilità, autenticità e responsabilità che caratterizzano e qualificano tutti i Superbrands.

Sulla base delle indicazioni emerse dal Superbrands Council e delle successive valutazioni di merito, il prezioso riconoscimento 2019 va a “L’Albero della Vita” «per la rilevanza della missione svolta e la passione con cui affronta i temi della povertà e del disagio infantile».

L’ Albero della Vita opera per assicurare il benessere, proteggere e promuovere i diritti, favorire lo sviluppo dei bambini, delle loro famiglie e delle comunità di appartenenza.

Ha cominciato in Italia occupandosi di accoglienza dei minori allontanati dalle famiglie di origine a causa di situazioni di abbandono, incuria, abusi o maltrattamenti, gestendo comunità di accoglienza e favorendo l’affido familiare.

Ha sempre posto i minori al centro di ogni intervento, sviluppando progetti per la lotta alla povertà delle famiglie con bambini, per la prevenzione della devianza minorile e contro l’abbandono scolastico nelle periferie degradate delle grandi città.

Nel corso degli anni ha cominciato a condurre interventi anche a favore dei minori migranti e azioni di educazione allo sviluppo e alla cittadinanza mondiale nelle scuole.

Dal 2009 è riconosciuta come ONG (Organizzazione Non Governativa) dal Ministero degli Affari Esteri e opera in Est Europa, Asia, Africa e America Latina e Caraibi con interventi per garantire la protezionel’istruzione, la salute e la corretta alimentazione dei bambini.

L’obiettivo, in questo caso, è di operare nelle aree più remote dei paesi interessati per offrire alle comunità delle opportunità di sviluppo a partire dalle risorse del territorio, contrastando gli effetti del cambiamento climatico; nelle aree urbane più povere con l’obiettivo di tutelare i minori vulnerabili e la salute materno/infantile e fornire opportunità educative. 

Opera anche in contesti di post-emergenza per offrire cure sanitarie, istruzione e cibo a bambini e famiglie che, con il terremoto, hanno perso il poco che avevano.

Il premio sarà consegnato il prossimo 11 luglio, presso l’Auditorium di Radio Italia, nell’ambito della serata che avrà come protagonisti tutti i Superbrands aderenti al programma 2019.

Sergio Tonfi
Sergio Tonfi

«Superbrands continua a promuovere il valore di brand come elemento fondamentale anche per chi è impegnato sul fronte sociale” – dichiara Sergio Tonfi, Editor Superbrands – “Ecco perché abbiamo scelto “L’Albero della Vita”, una realtà d’eccellenza che contribuisce in modo significativo ad affrontare i temi della povertà, soprattutto tra i più giovani, e che sta promuovendo il suo impegno anche grazie a una speciale attenzione alla comunicazione con un taglio autentico e concreto». 

“È per noi motivo di orgoglio essere premiati da una realtà così riconosciuta come Superbrands che pone attenzione anche alle tematiche sociali. L’Albero della Vita, nasce da un sogno: 20 anni fa un gruppo di uomini e donne, accomunati dal desiderio di miglioramento e dalla ricerca di un più alto senso del vivere insieme decisero di fare la differenza per tanti bambini e difficoltà in tutto il mondo” dichiara Ivano Abbruzzi, presidente di Fondazione L’Albero della Vita. “Questo sogno, da oltre 20 anni, quotidianamente si rinnova, in centinaia di contesti progettuali in tutto il mondo, nell’incontro quotidiano con i bambini e la loro straordinaria energia. La nostra sfida iniziale “Come possiamo vedere, credere e sperare nel miglioramento per ogni bambino? è diventata quella di tante persone, che si sono unite a noi, come amici, sostenitori, volontari, educatori. Questa scintilla è rimasta viva in tutti questi anni e si è sviluppata, permettendoci di raggiungere, nell’ultimo anno*, oltre 99.000 beneficiari in tutto il mondo. Oggi, grazie anche a questo importante riconoscimento, sappiamo che alla base del nostro impegno quotidiano c’è una visione comune, un’emozione che coinvolge molti soggetti e che ci permette di onorare la vita dei bambini più vulnerabili dando una diversa opportunità di futuro. Grazie a tutti coloro che credono in noi e ci aiutano ogni giorno a portare avanti la nostra missione”.