Siks Adv firma la nuova campagna abbonamenti di U.C. Sampdoria

189

Coraggiosa, geniale, pornografica: aggettivi che hanno definito, in maniera contrastante, la nuova campagna abbonamenti Samp.
C’è chi approva a pieni voti, e chi, invece, lancia la pietra dello scandalo.
La campagna, veicolata sui social, sui quotidiani e in maxi affissione, ha spiazzato, ha fatto discutere ed è diventata subito virale.

Firmata, per il settimo anno consecutivo, da Siks ADV, ha unito elementi grafici semplici dalle classiche combinazioni cromatiche blucerchiate, a un soggetto del tutto inaspettato: uno spermatozoo. Un risultato, quello finale, che ha oltrepassato le regole, come nel migliore dei giochi di comunicazione.

campagna-abbonamenti-2018-2019-def-FB

Perché se la Samp è vita, la campagna 2018 va dritta al punto, colpendo alla genetica, al DNA, alla generazione della passione: il concetto fondante è quello di esserci sempre, fin dal primo momento, costituendo una parte del proprio patrimonio genetico.
Un’immagine rafforzata da un claim semplice, un linguaggio creativo in grado di uscire dagli schemi soliti e tipici del mondo del calcio che, in Italia, dal punto di vista creativo e marketing, si compone, per lo più, di una comunicazione timida, un pesante mantello di creatività standard che tra fede, prede e fauci, genera alle volte scenari calcistici autoreferenziali.

Il core della campagna, la sua intenzione, è – quindi – più profondo.
“In sette anni di esperienza con Samp” raccontano in Siks “abbiamo avvertito il bisogno di oltrepassare una barriera, proprio per utilizzare una metafora calcistica. Ed ecco perché non siamo stati – ça va sans dire – colti in fallo”.

Crediti:

Agenzia: Siks Adv
Direttore creativo: Leopoldo Befe
Art Director: Paola Ferrando
Account: Pierluigi Beccaris
Art Senior: Elisa Minetti – Camilla Berni