Domanda e offerta di lavoro si incontrano al Web Marketing Festival grazie al Digital Job Placement

19

Formazione di qualità su tutte le principali leve del web marketing e del digitale, ma anche business opportunity, approfondimento, networking e concrete occasioni di crescita professionale.
Sono queste le parole d’ordine che caratterizzeranno anche la 6^ edizione del Web Marketing Festival, in programma il 21, 22 e 23 giugno al Palacongressi di Rimini.

WMF_patch

Riflettori puntati sulla formazione, completa e di qualità, ma anche sulle concrete opportunità di crescita per l’intero comparto professionale. In una parola: Digital Job Placement. Il servizio di recruitment per le professioni digitali che il Web Marketing Festival ha realizzato, attraverso l’omonima piattaforma proprietaria, quest’anno può vantare partner d’eccezione: BNP Paribas, Experis – Manpower Group, Jobiri e Tutored. Realizzato per il terzo anno consecutivo al fine di contribuire a colmare il gap tra domanda e offerta di lavoro, il Digital Job Placement mira a favorire l’occupazione, soprattutto giovanile, e offrire opportunità di matching. Concretamente? In occasione della 3 giorni all’insegna dell’innovazione digitale, aziende con posizioni lavorative aperte e professionisti in cerca di occupazione potranno incontrarsi e realizzare colloqui di lavoro all’interno di un’area riservata. Aziende e candidati, per iscriversi al servizio, avranno a disposizione una piattaforma dedicata funzionale per realizzare un processo di matching accurato.

L’iniziativa, che negli anni ha registrato oltre 200 aziende partecipanti tra cui Save The Children, Aruba e Technogym e 500 professionisti candidati, pone il Web Marketing Festival tra i player più attivi in campo internazionale sul fronte della trasformazione del mercato del lavoro. Questo alla luce anche dell’inclusione come membro ufficiale della Coalizione Digital Skills and Jobs dell’Unione Europea – di cui fanno parte già anche importanti realtà internazionali tra cui Cisco, Google, Microsoft e Oracle – progetto UE che punta a garantire le adeguate competenze ai cittadini dell’Unione e limitare l’analfabetismo digitale per soddisfare l’elevata domanda di tali skills, essenziali nella società e nell’economia digitale di oggi.

“Il digitale è il presente e il riconoscimento del suo valore in qualsiasi tipo di attività è inevitabile oltre che fondamentale”, spiega Cosmano Lombardo, Chairman del Web Marketing Festival. “In Italia, ad esempio, sebbene la domanda di professionisti digitali sia in continuo aumento e arrivi a toccare il +30%, solo il 12% dei giovani trovano occupazione nel settore, contro la media continentale del 16%. Colmare questa distanza significherebbe fare un passo nella direzione giusta, non solo in quanto Web Marketing Festival ma anche come Sistema Paese”.