Vizi Pubblicitari – No al lubrificante che offende

573

di Federico Unnia

I messaggi pubblicitari Challoils. Lubrificanti e chimici, diffusi tra fine 2017 ed inizio 2018  sono stati bloccati dal Comitato di controllo in quanto ritenuti gravemente offensivi della dignità della persona.

Gli annunci, apparsi sui media cartacei, pubblicizzavano  lubrificanti e chimici a marchio ‘Challoils’, proponevano l’immagine di una modella brasiliana, in atteggiamenti e pose alquanto seducenti. La protagonista appariva, infatti,    in slip, top e stivali alti mentre teneva  in mano tra le gambe una tanica di olio lubrificante, o mentre con espressione ammiccante solleva una mano tra i capelli, inclinando la testa. Tutte pose abituali e comuni di chi tratti simili sostanza…..

Challoils Chi 13 .12.17

Ebbene, per il  Comitato di Controllo tali raffigurazioni femminili proponevano  una rappresentazione svilente della donna, con ciò ponendosi il contrasto con l’art. 10 del Codice. La figura femminile era strumentalizzata al solo scopo di attirare l’attenzione dei lettori. La comunicazione creava una mercificazione della persona, mancando inoltre qualsiasi logica e credibile  giustificazione narrativa o relazione tra una tale immagine della donna e le caratteristiche del prodotto pubblicizzato. Fatto questo che rendeva ancora più evidente e grave la violazione dell’art. 10 del Codice.