Boom di italiani senza TV, sono in 2 milioni

Sono ben due milioni gli italiani ‘renitenti’ alla tv. Rispetto al 2012 sono aumentati di quasi 800.000 unità, vale a dire del +63%. Lo rivela una ricerca dell’agenzia di comunicazione di impresa Klaus Davi & Co. insieme col centro media OmnicomMediaGroup.

Si incrementa anche sensibilmente il dato percentuale sulla popolazione che è passato dal 2.1% al 3.4%. Sempre secondo questa ricerca, le famiglie senza tv sono 1.010.000 contro le 657.000 del 2012: rispetto a cinque anni fa sono aumentate quindi del 53.7%, incrementando anche il tasso sulla popolazione dal 2.6% al 4.1%.

Spiegano i ricercatori Klaus Davi ed Anthony Cardamone: “Aumenta visibilmente la quota di chi dice no al piccolo schermo e le motivazioni possono essere diverse: ci sono più single senza tv che famiglie numerose. Infatti, non è un fenomeno dato dalla povertà (una tv costa poco) ma più che altro una scelta. Senza TV oggi sono il 5,4% dei 35-44enni e solo il 1% degli over 65”.

La ricerca ha reso noti anche i dati di ottobre, confronto tra 2017 e 2016. Rispetto allo scorso anno si registra un lieve calo delle generaliste RAI (-1.2% di share) mentre Mediaset tiene, stabile nel giorno completo (-0.1 share) e in salita nel prime time (+1.1%).

Nel dettaglio, Rai1 guadagna +0.6% di share nel prime time, mentre Rai2 e Rai3 tengono col -0.6% nel giorno totale. In casa “biscione”, bene Canale 5 e Italia 1, che guadagnano rispettivamente +1.0% e +0.4% di share nel prime time, mentre è sostanzialmente stabile Rete 4, con un -0.2% di share nell’arco della giornata. In linea anche La7, che si attesta sul -0.6% nel totale giorno.

Stabile l’informazione, che vede la ripresa Studio Aperto delle 18.30 e TG4 delle 19, rispettivamente col guadagno di un punto percentuale di share e dello 0,6%. Bene il TG3 delle 19, con un +0.4% rispetto allo scorso anno. Lieve guadagno anche per il TG La7 delle 13.30, a +0.1%. Infine, nonostante l’avio della stagione di film e fiction, le allnews di RaiNews24, TgCom24 e Sky TG24 continuano a mantenere share e ascolti inalterati grazie alla variegata offerta di informazioni e sport.

Tra i programmi, bene “Uno Mattina”, il contenitore mattutino di Rai1, che guadagna quasi un punto di share; meglio ancora fa “Uno Mattina in famiglia”, che arriva al +3.2%. Su Rai2 positivi “Nemo nessuno escluso” (+0.8%) e “Quelli che il calcio” (+0.4%) mentre sul terzo canale RAI “Tv Talk” ottiene +0.3%. Su Canale 5 vince Barbara d’Urso: i suoi “Domenica Live” (+2.9% di share) e “Pomeriggio Cinque” (+1.3%) guadagnano sensibilmente consensi.

Successo anche per Chiambretti, che si prende più di un punto di share con “Matrix Chiambretti”. La7 cresce con “Piazza Pulita” (+0.2% share) e “Omnibus Dibattito” (+0.1% share). “Propaganda Live”, il nuovo programma di Zoro passato a La7, ottiene mediamente 510mila spettatori, assestandosi sul 2,6% di share.