Klaus Davi sotto casa del boss… gli lanciano un vaso di fiori

Il Massmediologo non è stato colpito, La Digos ha evitato poi l’aggressione

Klaus Davi
Klaus Davi

Prima un vaso di fiori tirato dal balcone poi un tentativo di aggressione fisica evitato dall’intervento della Polizia. E’ quanto è successo al giornalista Klaus Davi, a Bovalino per intervistare un presunto boss della ‘Ndrangheta milanese tornato a vivere in Calabria.

La troupe del massmediologo si è recata sotto casa di Giuseppe Calabrò, detto ‘U Dutturicchiu’, ritenuto legato al clan Romeo di San Luca, recentemente scarcerato.

Davi stava intervistando una persona sotto la casa del boss, quando da un balcone, un vicino di casa di Calabrò ha lanciato un vaso di fiori con l’intento di colpire il giornalista senza però centrarlo. L’uomo è poi sceso in strada dirigendosi verso Davi e minacciandolo, ma è stato bloccato dall’intervento di due agenti della Digos di Reggio Calabria che hanno evitato ulteriori conseguenze.

Klaus Davi ha ringraziato la Polizia di Stato per “la professionalità dimostrata e la rapidità dell’intervento grazie al quale sono stati impediti sviluppi imprevedibili”.