“Conflitti” diventa pocket

48

Conflitti è la rivista diretta dal pedagogista Daniele Novara che si rivolge a un pubblico sempre più ampio, composto da genitori, insegnanti, educatori, operatori sociali, psicologici, assistenti sociali, dirigenti scolastici.

Copertina 3-2017HDLa rivista trimestrale del CPP – Centro PsicoPedagogico per l’educazione e la gestione dei conflitti – è impegnata da 16 anni nel campo dell’innovazione formativa, che promuove attività di studio e di ricerca con l’obiettivo di aiutare i propri lettori a decodificare con competenza quello che succede di nuovo nel mondo educativo, offrendo un’ampia gamma di spunti di riflessione: letture e approfondimenti, strumenti di lavoro, segnalazioni, incontri ed esperienze.

Nel formato pocket Conflitti si arricchisce di nuove rubriche grazie alla collaborazione di importanti esperti: lo psicobiologo Alberto Oliverio interviene con interessanti contributi dedicati alla sua Neuropedagogia, il pedagogista Raffaele Mantegazza con Il graffio aiuterà a vedere da angolature diverse i problemi del quotidiano pedagogico, la psicologa Anna Oliverio Ferraris ci accompagnerà a leggere la crescita dei bambini con Età Psicoevolutiva, lo psicoterapeuta Claudio Riva si occuperà di Tabù vecchi e nuovi, la psicopedagogista Marta Versiglia ci farà esplorare mondi nascosti nella sua Nelle pieghe delle biografie celebri. Inoltre, nella nuova rubrica “Lettera al pedagogista” i lettori potranno trovare risposte concrete e interagire ponendo questioni pedagogiche al direttore.

Infine, Conflitti propone un ampio spazio dedicato alle recensioni di film e libri per ragazzi (scritte da bambini ed adolescenti) e per adulti.

Nell’editoriale pubblicato sul nuovo numero di Conflitti, Daniele Novara lancia un appello importante al mondo dell’educazione: “I bambini e i ragazzi, il più delle volte, hanno semplicemente bisogno del tempo necessario per crescere e di una buona educazione. Iniziamo a opporci agli screening indiscriminati e alle facili scorciatoie diagnostiche: i bambini vivaci sono normali, quelli distratti hanno tempi attentivi diversi dalle pretese dei grandi, lo sviluppo è un processo asincrono e può non rispondere alle attese degli adulti. Non ha alcun senso combattere l’immaturità di bambini e ragazzi come una malattia! Imparare a vivere è un’impresa bellissima, che richiede il suo tempo e si nutre di fiducia, rispetto e apprendimento”.

Nel numero di luglio Conflitti pubblica gli atti del convegno “Curare con l’educazione”, organizzato sabato 8 aprile 2017 dal CPP e dal Comune di Milano.

Conflitti è la rivista italiana di ricerca e formazione psicopedagogica, realizzata con la finalità di aiutare i propri lettori a decodificare con competenza quanto succede nel mondo educativo, offrendo griglie di lettura, strumenti di lavoro, segnalazioni, incontri, esperienze possibili.

Il numero degli abbonati è in costante aumento: sono oltre 1.000 i professionisti del settore educativo, le scuole, le biblioteche, i genitori, che ricevono la rivista in abbonamento.