90° Minuto è la trasmissione sportiva più seguita sulla TV generalista nei ponti festivi

59

Il Calcio in TV non conosce vacanza, soprattutto nei ponti festivi. E anche domenica scorsa, durante il ponte del Primo Maggio, 90° Minuto ha registrato uno share a due cifre, superando il dieci per cento: 10.54%. La storica trasmissione sportiva Rai, condotta da Paola Ferrari, ha conquistato, domenica 30 aprile 2017, ben 1.251.000 telespettatori.

Paola Ferrari
Paola Ferrari

È il terzo weekend festivo della primavera 2017, durante il quale il programma catalizza l’interesse del pubblico a casa, evidenziando come 90° Minuto si riesca a confermare, nuovamente, come il programma cult più seguito e con lo share più alto, nel panorama dello sport sulla TV generalista. Un grandissimo successo della squadra di Rai Sport, che premia l’impegno del trio di professionisti composto da Paola Ferrari, Mario Sconcerti e Alberto Rimedio e sottolinea il gradimento, da parte del pubblico a casa, della formula scelta per la storica trasmissione Rai del Calcio in TV nella stagione 2016-2017.

Infatti gli ascolti di 90° Minuto durante i fine settimana dei ponti festivi, sono stati: domenica 19 marzo 2017 – Festa del Papà: 1.370.000 telespettatori (9% share); domenica 24 aprile 2017 – Ponte del 25 Aprile: 1.186.000 telespettatori (9.7% share); domenica 30 aprile 2017 – Ponte del Primo Maggio: 1.251.000 telespettatori (10.54% share). Occorre attendere domenica 14 Maggio 2017, la Festa della Mamma, per vedere se la tendenza, che tutt’ora è in crescita, sarà nuovamente confermata nel prossimo finesettimana dedicato alle mamme.

L’enorme successo nella conduzione di Paola Ferrari e Albero Rimedio, non riguarda la sola trasmissione del tardo pomeriggio: anche “90° Minuto Tempi Supplementari”, la striscia in programma dalle 19 alle 19:30, sfiora abitualmente il milione di telespettatori (domenica 30 aprile 2017: 829.000 telespettatori, 5,83% share) e conferma il trend nel gradimento della formula di 90° Minuto. Gli ascolti di Rete sono più che raddoppiati, rispetto alle settimane precedenti all’introduzione di Tempi Supplementari: ogni domenica lo share del segmento si avvicina al 5%, mentre la programmazione precedente, nella medesima fascia oraria domenicale, si attestava in media intorno alla metà, raggiungendo circa il 2% di share.