FCB Milan in difesa delle mamme che lavorano
 con il messaggio di Moms Don’t Quit

Giovedì 27 aprile 2017 è stata una data storica.
La data in cui per la prima volta una donna in Italia si è dimessa dal suo ruolo di mamma.
E lo ha fatto ufficialmente, con una lettera di dimissioni che è anche il primo, spiazzante annuncio stampa della campagna Moms Don’t Quit.

Già da questo si intuisce l’intenzione di essere provocatori e creare discussione, che costituisce il fondamento della di comunicazione di FCB Milan.
Già, perché nel paese in cui per decenni alle donne è stato chiesto dai datori di lavoro di firmare lettere di dimissioni “in bianco” da usare in caso di maternità e dove ancora oggi una madre su tre rassegna le proprie dimissioni nel corso dei primi due anni di vita del figlio, FCB Milan ha immaginato un’alternativa impossibile e inaccettabile, quella che vede le donne dimettersi non dal lavoro bensì dal loro ruolo di mamme.

ANNUNCIO SINGOLA 27_04_17

Il piano di comunicazione di quello che è un progetto di lunga durata destinato a continuare sino a che non si sbloccherà la situazione legislativa, si è sviluppato ulteriormente con una campagna stampa e outdoor multi soggetto e un’intensa attività PR di coinvolgimento degli opinion leader e influencer.
“È una strategia integrata fatta di tanti momenti,” dice Fabio Teodori, Executive Creative Director di FCB Milan “e il pezzo forte è il video della campagna, quello dove si vede chiaramente come anche un bambino capisca quanto ingiusto e crudele sia costringere le donne a questa scelta.”

“Siamo molto orgogliosi di questa campagna” aggiunge Giorgia Francescato, Managing Director dell’agenzia – “e ancora di più lo sono io come mamma di tre figli che sa cosa voglia dire affrontare lavoro e maternità. D’altronde FCB Milan è parte di un gruppo che già da tempo si distingue per l’impegno verso la gender equality e in cui le donne in posizioni di rilievo sono cosa tutt’altro che rara. ”

La campagna mira a generare awareness e consenso intorno al problema, indirizzando la conversazione verso una petizione online ospitata dal sito change.org, con cui ottenere un tavolo di lavoro con le istituzioni e lo sblocco di una serie di agevolazioni legislative ancora ferme in parlamento.
“Ma soprattutto” aggiunge ancora Susanna Revoltella, Head of Planning di FCB Milan – “miriamo a cambiare un modo di agire e pensare, in sintonia con il changing behavior che è anche il mantra della nostra agenzia. Due parole che significano effetti concreti, reali, misurabili e visibili.”

Intanto chiunque può aderire alla campagna tramite il sito momsdontquit.it e attivarsi creando il proprio video e postandolo su Facebook insieme all’hashtag della campagna #momsdontquit

Credits
FCB MILAN CREATIVE TEAM
• Managing Director: Giorgia Francescato
• Executive Creative Director: Fabio Teodori
• Ass. Creative Director: Gianluca Belmonte
• Copywriter: Gianluca Belmonte, Michele Vicari
• Art Director: Fabio Mazzuchelli, Cristiano Maifrè
• Head of Planning: Susanna Revoltella
• Strategic Planner: Paolo Costella
• Group Account Director: Paola Brunati
• Executive Producer: Maria Cristina Nardi 
THINK CATTLEYA PRODUCTION
• CEO: Monica Riccioni
• Executive Producer: Danielle Joujou
• Producer: Arianna Messina
• Regia: Maria Guidone
• Fotografia: Francesco Marullo
• Musica: Federico Landini
• Fotografo: Angelo Di Pietro