E-mail Marketing, come funziona

521

Piccole lezioni (un pò irriverenti) per tenersi a galla. Parte 35.

DEM. ovvero direct e-mail marketing per comunicare con la propria mailing list
DEM. ovvero direct e-mail marketing per comunicare con la propria mailing list

Direct E-mail Marketing (DEM)
La tecnica DEM ci consente di utilizzare le e-mail come canale di comunicazione con gli utenti.

Essa si utilizza sia con nuovi utenti che con utenti fidelizzati. La conversione che si ottiene attraverso l’uso delle DEM è maggiore con gli utenti fidelizzati.Ci sono due modi per acquisire indirizzi e-mail di utenti potenziali clienti.

Il primo è dato dall’acquisto vero e proprio di e-mail di utenti in target presso centri media o agenzie che dispongono di pacchetti da vendere.

Il secondo modo è caratterizzato da un processo indotto che mira attraverso la nostra azione di Web Marketing esempio sui social ad acquisire utenze.

C’è poi il processo organico in cu entrano a far parte le utenze acquisite direttamente grazie alla vendita dei prodotti.

Ovvero gli utenti che magari cercano un prodotto nei motori di ricerca, atterrano sulla nostra piattaforma e per effettuare l’acquisto si registrano.

In merito al progetto B&B, per acquisire utenti in modo indotto, su Facebook possiamo organizzare dei contest con i blogger che si occupano di turismo.

Mettiamo in palio dei premi (in genere soggiorni) per i loro utenti in target. I blogger chiedono loro di iscriversi sulla nostra piattaforma. Uno tra gli utenti viene sorteggiato per ricevere i premi.

Questo ci consente di moltplicare il numero di e-mail dei potenziali clienti a cui inviare delle DEM attraverso la newsletter.

Ai blogger in cambio diamo un soggiorno.

Le newsletter vengono inviate attraverso uno strumento chiamato Mailsender che ci consente di targetizzare ancora.

Oltre a targetizzare per caratteristiche demografiche e geografiche, attraverso Mailsender siamo in grado di targetizzare anche chi ha effettualo l’acquisto e chi non l’ha effettuato.

Questo ci serve per riservare delle offerte ai due gruppi di acquirenti e non ancora acquirenti.

Le caratteristiche demografiche e geografiche invece ci servono a capire come ottimizzare le vendite.

Infatti sappiamo in base agli analytics fatti che gli acquirenti si concentrano in parte nel nord-est e in parte nel centro. A loro riserveremo delle offerte.

Sappiamo anche che gli acquirenti sono più che altro donne che vanno dai 30 anni in su.

Attraverso la newsletter possiamo fare anche dei test sugli acquirenti e sui non acquirenti inserendo delle offerte linkate con gli short link per monitorare il traffico e coloro che sono interessati o meno alle offerte.

Anche se relativamente agli acquirenti accedendo alla dashboard di Prestashop conosciamo la tendenza dei loro acquisti.

In genere inviamo una newsletter a settimana per non essere troppo invasivi. Essa è fatta di testo breve e di immagini del B&B e non. Solitamente nelle newsletter vengono introdotti anche dei claim che abbiano appeal sugli utenti.

Dem Airbnb
Dem Airbnb

Lorenzo Citro
Digital Marketing Manager
(Docente a contratto di Web Marketing presso la BBS – Università di Bologna)