Radio Milano International riapre il sipario sul web

89

Angelo e Rino Borra ancora attori nel mondo della radiofonia ci parlano del loro nuovo progetto

di Mario Modica

L’avevamo anticipato ai primi di giugno del ritorno di Radio Milano International sul palcoscenico della radiofonia. Angelo e Rino borra gli “inventori” in Italia delle “radio libere” hanno incontrato sabato in una festa a Rapallo i nostalgici della prima emittente privata italiana. Una festa sulla spiaggia con la musica che ha reso unica l’emittente negli anni che vedeva il nascere tante antenne “libere”.

Rino e Angelo Borra
Rino e Angelo Borra

A ripercorre quei momenti Fausto Terenzi, voce storica, degli anni ruggenti di Radio Milano International. Fausto ha ricordato l’avventura pionieristica e il successo di ascolti che l’emittente ha avuto per parecchi anni anche dopo la nascita.
Ma i veri protagonisti sono i fratelli Angelo e Rino Borra, coloro che hanno avuto quarantuno anni fa l’idea che ha cambiato il mondo dei media. In questa intervista ripercorrono i momenti della nascita, i primi problemi e come è cambiato, o forse peggiorato, il mondo che loro hanno creato.

La radio è un virus che ti entra nel corpo, un virus senza antidoto. E i Borra, propagatori di questo virus, oggi si ripresentano sul mercato con un progetto che prenderà vita in autunno. Si accingono a riproporre un prodotto radiofonico con il mezzo innovativo dei nostri tempi: il web. Per loro questo è il futuro della radiofonia. Nel 1975 avevano visto giusto con l’avventura nel mondo della modulazione di frequenza, a distanza di tanti anni avranno ancora ragione? L’entusiasmo sicuramente è quello del 1975…

Ascoltiamo le loro parole