EUROVITA Assicurazioni rinnova la sponsorizzazione degli arbitri italiani fino al 2019

Oggi a Roma nella sede della Federazione Italiana Giuoco Calcio il presidente Carlo Tavecchio, il presidente dell’Associazione Italiana Arbitri Marcello Nicchi, il direttore generale della FIGC Michele Uva e Andrea Battista, amministratore delegato di Eurovita Assicurazioni, hanno presentato la prima ricerca di mercato sulla sponsorship arbitrale.

20lug2016_CS_EUROVITA_FIGC_AIA_La ricerca di mercato sviluppata da Nielsen Sports, società internazionale di ricerche di mercato divisione di Nielsen Entertainment, ha certificato risultati di straordinario successo. La notorietà del brand Eurovita, grazie alla sponsorizzazione degli arbitri italiani, è cresciuta in un solo anno dall’1% al 40%. Il brand Eurovita è oggi riconosciuto da 4 italiani su 10. Il caso di successo è particolarmente significativo considerando la concentrazione delle risorse sulla sola azione di sponsorizzazione sportiva. La ricerca è stata svolta con oltre 1000 interviste su un campione rappresentativo della popolazione italiana di età compresa fra 16 e 59 anni.

Grazie al successo della sponsorizzazione, Eurovita Assicurazioni, assistita dall’advisor Innova et Bella, e la Federazione Italiana Giuoco Calcio insieme all’Associazione Italiana Arbitri, hanno confermato la reciproca volontà di estendere la propria collaborazione fino al 2019.

Dalla prossima stagione lo sponsor Eurovita sarà presente sulle maglie di tutti i 35.000 arbitri italiani, in tutte le 600.000 partite ufficiali organizzate dalla Federazione Italiana Giuoco Calcio.

“Il calcio italiano vanta numerose eccellenze, una di queste è il settore arbitrale che ha grandi potenzialità in termini di valorizzazione del brand e di sviluppo delle sponsorizzazioni, come testimoniano gli straordinari risultati della Ricerca presentata oggi – ha introdotto il Presidente della FIGC Carlo Tavecchio – Eurovita è stata lungimirante, cogliendo queste potenzialità. Tenuto conto dello straordinario rendimento, sono convinto che il rapporto tra FIGC, AIA ed Eurovita sia un rapporto che debba essere esteso negli anni”.

Andrea Battista, amministratore delegato di Eurovita Assicurazioni, ha aggiunto: “La nostra sponsorizzazione arbitrale è già considerabile un vero e proprio business case di grande successo nell’ambito delle sponsorizzazioni sportive. La straordinaria crescita della notorietà del brand Eurovita, che sale in un anno nella popolazione italiana dall’1% al 40%, rappresenta un risultato eccezionale nella storia del marketing sportivo. I risultati ottenuti, certificati da una società di ricerca indipendente, ci rafforzano nella nostra volontà di proseguire la collaborazione con la FIGC e con l’AIA. Vogliamo continuare a crescere insieme ai nostri 35.000 ambasciatori Eurovita nel mondo del calcio e dello sport, condividendo con ciascuno di loro i valori dell’indipendenza e del rispetto delle regole che sentiamo nostri. Ringraziamo tutti gli arbitri, uno per uno, che nel prossimo anno indosseranno sui campi di gioco il brand Eurovita”.

Il presidente dell’AIA Marcello Nicchi ha così concluso: “La ricerca svolta da Eurovita è un grande riconoscimento per il nostro lavoro e per i valori di indipendenza che rappresentiamo sui campi di gioco. L’Associazione Italiana Arbitri è orgogliosa dei risultati offerti al proprio sponsor. La consapevolezza di aver raggiunto un risultato eccezionale ci motiva enormemente e ci rafforza nel lavorare con ancora più determinazione per servire il giuoco del calcio e tutti i suoi sostenitori. Grazie a Eurovita per la fiducia accordataci e per aver voluto condividere pubblicamente lo straordinario successo e il grande valore della nostra sponsorizzazione”.