Mario Biondi reinterpreta il jingle nel nuovo spot Negroni 

253

Negroni, il brand ultra centenario della stella, vera e propria icona della storia della comunicazione pubblicitaria, torna “on air”. Gli spot verranno trasmessi  sulle principali emittenti televisive generaliste e satellitari per 5 settimane, anche durante le Olimpiadi sulle reti Rai. La campagna è ideata dall’agenzia FAV (Freccia Ambrosini Volpi) e pianificata dal centro media CARAT.  Protagonista degli  spot, con un format di 30’’ e 15’’, saranno gli affettati della linea Stella, in particolare prosciutto crudo, prosciutto cotto e Negronetto, e la linea classica di cubetti di pancetta.


 
Il jingle della stella torna in tv: il celebre motivetto nei cuori di milioni di italiani, canticchiato da intere generazioni fin dai tempi di Carosello, rivive attraverso la voce profonda e suadente di Mario Biondi. È l’artista catanese dalla voce nera e l’anima soul ad interpretare una pietra miliare della storia della pubblicità italiana: era il 1960 quando, prima in radio e poi in tv,  venne trasmesso il jingle “Le stelle sono tante, milioni di milioni: la stella di Negroni vuol dire qualità.”  Allora con gli esilaranti sketch di un indimenticabile Ugo Tognazzi, che in gioventù era stato dipendente dell’azienda, oggi attraverso la voce di grandi artisti del nostro panorama musicale. Nel 2015 era stato infatti Enrico Ruggeri a darne la sua versione, quest’anno il testimone è passato a Mario Biondi.
Ad ispirare il pay-off della campagna, “Se è Negroni si sente”, i valori che da sempre contraddistinguono il brand della Stella: qualità e autenticità che continuano a conquistare da piu’ di 100 anni consumatori italiani e nel mondo.