Quel tasto cancella la memoria…..

Quel tasto cancella la memoria. Così dice Carlo Conti ad un incauto Fiorello in un spot di un noto gestore telefonico. E Fiorello in un attimo perde la memoria: la sua, non quella del cellulare.

top2_logo

“È sconcertante che un gran numero di persone,” dichiara Patrizia Spadin presidente dell’Associazione Italiana Malattia di Alzheimer, “possano pensare di far sorridere mettendo alla berlina un problema così grave come la perdita di memoria.”

“L’agenzia di pubblicità, il gestore telefonico, la casa di produzione, gli stessi protagonisti,” continua il presidente Spadin, “hanno potuto inventare, approvare e realizzare questo spot, senza mai domandarsi se rappresentare in quel modo la perdita di memoria e le persone che ne sono colpite, potesse offendere la sensibilità di centinaia di migliaia di malati e familiari di malati di Alzheimer.”

“Non si possono fare battute con i drammi veri.” prosegue il presidente Spadin, “Né tantomeno strumentalizzarli a fini commerciali. Mi piacerebbe che, per riparare allo “scivolone”, ci si impegnasse davvero per Non dimenticare chi dimentica©.”