L’universo a portata di smartphone: arriva Star Observer, il nuovo telescopio a controllo digitale

Arriva Star Observer, un progetto editoriale firmato De Agostini Publishing, in uscita in questi giorni: una collezione di fascicoli, uno straordinario telescopio da collegare al proprio smartphone attraverso una app e un magazine digitale da portare sempre con sé sui propri device.

Il viaggio alla scoperta del cosmo comincia con i 70 fascicoli monografici che permetteranno di conoscere più da vicino pianeti, costellazioni e galassie, ma anche tutte le tappe della storia dell’astronomia: una vera e propria guida, riccamente illustrata, dell’Universo e dei suoi infiniti misteri, scritta con un linguaggio scientifico semplice e accessibile. Nella collana inoltre, i componenti e tutte le istruzioni per costruire passo passo il proprio telescopio a controllo digitale.

Frame_Spot_StarObserver_De_Agostini_Publishing

Il lancio della collezione sarà supportato da un’attività di comunicazione pianificata su Tv, stampa e web.

Per la televisione sono stati realizzati tre spot uno da 20″, uno da 10″ e uno da 15”, pianificati su canali a target maschile e anche a target kids. Questo mix ha l’obiettivo di raggiungere direttamente sia gli uomini in target sia i ragazzi, anche in situazione di co-viewing padri e figli. Gli spot saranno on air per un periodo che va dal 21 al 27 febbraio su canali generalisti, specializzati del digitale terrestre e satellitari. Lo spot è stato realizzato dall’agenzia creativa Altamarea.

Per il lancio è stata prevista anche una campagna stampa tra il 22 febbraio e il 4 marzo sui quotidiani Corriere della Sera e La Gazzetta dello Sport e sul settimanale Topolino.

Ad integrazione ed ampliamento del piano TV e stampa è stata realizzata una pianificazione web che sarà live complessivamente dal 22 febbraio al 13 marzo. Sono previsti prevalentemente formati Video ad alto impatto, che verranno erogati con differenti pesi in modalità di Programmatic Buying (per raggiungere gli appassionati nei diversi ambiti di navigazione), su Youtube, Focus Junior e Dplay.

La pianificazione è stata curata da Carat.