AIPE e Clear Channel siglano accordo per Bike sharing a Roma

L’AIPE (Associazione Imprese Pubblicità Esterna) e Clear Channel, azienda leader nel settore dell’Out of Home, hanno siglato un accordo per la presentazione di un progetto congiunto per fornire il servizio di Bike sharing nella città di Roma che prevede un primo lotto di circa 800 biciclette in 80 stazioni, il cui servizio di gestione sarà finanziato dalla pubblicità raccolta dagli associati AIPE e da Clear Channel, senza la necessità di nuove concessioni per mq aggiuntivi.

Foto bike del Bike sharing di MI

Un servizio innovativo e sostenibile che sarà realizzato sia con biciclette tradizionali sia con quelle dotate di meccanismo a pedalata assistita, finanziate dagli impianti degli associati AIPE e di Clear Channel, e che faciliteranno non poco la circolazione nella città dei sette colli, con le sue continue salite e discese.

Clear Channel potrà portare in dote al progetto l’enorme esperienza nel settore del Bike sharing già realizzato in altre città tra cui Barcellona, Città del Messico, Stoccolma, Anversa, Oslo, Digione, solo per citarne alcune. In Italia, Clear Channel gestisce già, in esclusiva, i servizi di bike sharing delle città di Milano e di Verona e, in occasione di EXPO 2015, ha inaugurato il primo bike sharing al mondo di integrazione tra bici tradizionali e bici a pedalata assistita, un sistema unico per grandezza, complessità ed innovazione.

Grande soddisfazione da parte del presidente di AIPE e da parte del CEO di Clear Channel Italia che sottolineano come per troppi anni il servizio di bike-sharing a Roma sia stato abbandonato al proprio destino e, ora, è il momento di cambiare le cose. Ci sono – concludono – appuntamenti importanti come le Olimpiadi 2024 e una Candidatura, come quella della città di Roma, ha bisogno anche di un servizio di qualità da offrire a cittadini e turisti.