TV8 a caccia di amori clandestini: al via “Cheaters – tradimenti” con Roberto Farnesi

Sospetti che il padre ti tradisca? Sul digitale terrestre di Sky ecco lo show che indaga luci ed ombre di storie e matrimoni. Un format che negli Usa ha sollevato proteste e sospetti

di Claudio Micalizio

Le vicende della vita che si consumano tra le lenzuola “tirano” sempre e se le storie da raccontare hanno a che fare con tradimenti e corna, il successo appare scontato. Dopo “Real Time”, che ha già proposto due edizioni del suo scripted reality “Alta Infedeltà – 1000 modi per tradire”, anche TV8 lancia il suo programma alla scoperta delle intriganti dinamiche che portano alla nascita di amori clandestini e finiscono per turbare matrimoni e convivenze in apparenza solidissimi: si intitola “Cheaters – Tradimenti” e dal 22 febbraio va in onda ogni giorno alle 13 sul canale di Sky che sul digitale terrestre ha definitivamente rimpiazzato la vecchia Mtv.

CHEATERS

A caccia di infedeli per conto di partner traditi

Il nuovo format, che è già destinato a sollevare polemiche, è in realtà molto diverso rispetto al programma in onda sulle reti di Discovery Channel: condotto dall’attore Roberto Farnesi, il docu-reality si propone di spiegare e illustrare le conseguenze emotive e psicologiche di un tradimento e andrà letteralmente a caccia di partner fedifraghi. Stando a come è stato presentato, la trasmissione raccoglie l’appello di mogli e mariti che vivono nel sospetto di essere traditi dai rispettivi compagni e si mette a caccia di prove. Una volta ricevuti maggiori dettagli, gli investigatori di Cheaters filmano, a loro insaputa, le azioni del sospettato e trovano prove dell’adulterio lo show entra nella seconda, dolorosa fase: quella del confronto. Quando infatti gli investigatori rintracciano il ‘’traditore’’ con l’amante, questi viene accerchiato dal presentatore e da un gruppo di cameramen oltre che dalla persona tradita e gli verranno mostrate le immagini e i video che ne possono testimoniare l’infedeltà. E in questo caso le reazioni possono davveri essere molteplici: dall’incredulità alla rabbia, fino alla violenza nei confronti del presentatore e della troupe.

Un’idea “made in Usa”

A svolgere le indagini come un provetto investigatore privato sarà Roberto Farnesi, attore di fiction che si è trovato più volte a vestire i panni dell’inquirenti in alcune serie televisive di grande successo: sarà lui a cercare di stanare i partner infedeli ma soprattutto poi di spiegare e illustrare le conseguenze emotive e psicologiche di un tradimento. Il programma, che sarà visibile sul 8 del digitale terrestre e 121 del telecomando Sky, in realtà è la versione italiana di un format americano molto discusso e già visto in passato proprio sulla piattaforma satellitare: “Cheaters – Tradimenti” è un reality show prodotto da The CW Plus a partire dal 2000 e proseguito per una decina di edizione. Condotta da Joey Greco e ripreso per la maggior parte degli episodi in Texas, la trasmissione – della durata di 60 minuti – oltreoceano fece molto discutere: per il linguaggio e le situazioni piuttosto crude che coinvolgevano i protagonisti ma anche per il sospetto che le storie raccontate non fossero propriamente reali. In particolare nel 2002 il giornale Houston Press intervistò alcuni protagonisti dello show che affermarono di essere stati pagati per fingere il tradimento.