Radio, fatturati ancora in crescita: nel 2015 pubblicita’ a +8.8%

Il mercato dell’FM si conferma in buona salute: negli ultimi mesi investimenti pubblicitari in costante risalita. E a dicembre fatturati a +5%

di Claudio Micalizio

Il dato è relativo allo scorso anno ma rappresenta un motivo di buon auspicio anche per il 2016 appena iniziato: negli ultimi mesi il fatturato pubblicitario radiofonico ha sfiorato una crescita del 9% confermando una tonicità che altri mercati dell’advertising non hanno rilevato.

A dicembre un altro guizzo: +5%

Anche l’ultimo scorcio dell’anno si è chiuso con un altro risultato ampiamente positivo. I dati dell’Osservatorio Fcp-Assoradio (Fcp-Federazione Concessionarie Pubblicità) evidenziano in dicembre un aumento del fatturato della pubblicità nazionale radiofonica pari al +5,1% rispetto al corrispettivo 2014 per un fatturato complessivo di € 24.823.000,00: “La chiusura 2015 – spiega Paolo Salvaderi, presidente di Fcp-Assoradio – conferma l’andamento positivo che la pubblicità sul mezzo ha avuto durante l’intero arco dell’anno. Se consideriamo il secondo semestre la crescita sale a +10,1%”.

Un trend in costante crescita

Ma al di là del +8.8% registrato sul fronte degli investimenti negli ultimi 12 mesi, c’è un altro dato che soddisfa gli editori della radiofonia italiana perché conferma lo stato di salute del mezzo; dal dicembre 2014 in poi gli investimenti pubblicitari sono stati costantemente in progresso: “La continuità – conferma Salvaderi – è un indicatore importante della fiducia degli investitori nelle potenzialità della Radio e nella sua capacità di lavorare in sinergia con gli altri mezzi”.