Mediobanca pronta a cedere anche Gazzetta dello Sport? 

45

I conti in rosso preoccupano l’azionista di piazzetta Cuccia: in un dossier riservato l’ipotesi di vendere anche Marca

di Claudio Micalizio

0c5cb2620Gazzetta_7L’ipotesi rimbalza in rete da qualche ora e il fatto che il gruppo editoriale non abbia ancora smentito fa supporre che in fondo non sia soltanto un’indiscrezione: Rcs starebbe valutando la vendita della Gazzetta dello Sport, storica testata sportiva del panorama editoriale italiano e quarto quotidiano per numero di copie vendute. Il dossier, secondo quanto scrive il sito “Lettera 43” citando fonti riservate, sarebbe seguito direttamente da Mediobanca che sta valutando con attenzione un nuovo piano di dismissioni dopo quella del settore Libri conclusa la scorsa settimana.

I dubbi della finanza: piano di rilancio debole?

L’istituto di credito, che oggi detiene il 6,2% delle quote del gruppo editoriale, nutrirebbe il timore (o – secondo qualcuno – avrebbe la certezza) che il piano di rilancio elaborato solo poche settimane fa dal management non sia in realtà sufficiente a traghettare la casa editrice fuori dalla crisi. E ovviamente il parere di Mediobanca pesa non poco, se pensiamo che fu proprio il board di piazzetta Cuccia a favorire nella primavera del 2015 la nascita di una lista con alcuni azionisti del gruppo tradizionalmente belligeranti e a benedire l’arrivo del nuovo management in carica. Di fronte al rischio che il piano industriale, elaborato lo scorso dicembre in tempi ridottissimi dall’amministratore delegato Laura Cioni per arginare la pressione dei mercati finanziari e delle banche creditrici, possa fare flop, gli analisti dell’istituto milanese stanno elaborando una strategia che scongiuri l’aumento di capitale. E proprio l’indebitamento del gruppo sarebbe il motivo di principale apprensione: al netto della vendita a Mondadori di Rcs Libri, restano da risanare 400 milioni di euro potendo però contare sostanzialmente soltanto sull’area quotidiani, pochi periodici e le testate spagnole.

Resterà soltanto il Corriere?

Oltre alla Gazzetta dello Sport (che oggi, ad eccezione del lunedì, giornalmente stenta a vendere 150mila copie  secondo un trend in calo da tempo) Mediobanca starebbe pensando di cedere anche il corrispettivo spagnolo della ‘rosea’, Marca, e Rcs sport, ovvero la divisione che organizza il giro d’Italia ed altri eventi. Gli analisti stimano che l’asset, posto sul mercato, potrebbe valere oltre 250 milioni di euro: soldi freschi che potrebbero dare una boccata d’ossigeno ai conti del gruppo in attesa di capire cosa fare. Secondo le indiscrezioni, Mediobanca starebbe lavorando su due fronti: mentre i vertici dell’istituto avrebbero sondato la disponibilità della contessa Alberta Bonacossa – unica erede della famiglia milanese ancora proprietaria della testata che viene concessa in affitto ad Rcs – ad avallare il piano, si stanno già cercando i possibili compratori. E le prime attestazioni di disponibilità sarebbero arrivate dall’estero. Se l’operazione venisse confermata e andasse a buon fine, dopo aver già ceduto il settore Libri e spento Gazzetta Tv, Rcs si ritroverebbe quindi a gestire solo l’asset delle news: ovvero in Italia il Corriere della Sera e una manciata di periodici, con i rispettivi siti internet, e in Spagna El Mundo che oggi è il  secondo quotidiano iberico per diffusione e con un conto economico positivo. Ma anche qui gli analisti finanziari sembrano inquieti: lo storico Corriere, che secondo i dati Audipress vende 221mila copie al giorno e tallona Repubblica, riuscirà ad essere competitivo con i costi di gestione che ancora oggi sono giudicati proibitivi? Un dubbio che toccherà al management di Rcs sciogliere se l’ipotesi di cessione della “Gazza” troverà davvero conferma.